dalla Home

Attualità

pubblicato il 29 ottobre 2009

Da Bruxelles 23 mln di euro per l'auto elettrica

Tajani promette anche la standardizzazione del rifornimento

Da Bruxelles 23 mln di euro per l'auto elettrica

L'Unione Europea procede spedita verso la messa su strada dell'auto elettrica. Per incentiverne lo sviluppo (che molti costruttori hanno promesso per il 2012) e far sì che l'Europa sia pronta ad accoglierla con un'adeguata rete di distribuzione dell'energia di ricarica, la Commissione europea ha messo a disposizione 23 milioni di euro per sostenere con un progetto pilota. Lo ha detto il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, responsabile per i trasporti, intervenendo ad una manifestazione organizzata a Bruxelles da Eurelectric per promuovere la standardizzazione dei sistemi di approvvigionamento delle auto elettriche.

Il sistema di distribuzione dell'elettricità per le auto, infatti, dovrà essere garantito da colonnine di rifornimento presenti su tutto il territorio, come avviene per i distributori di benzina e diesel, e con modalità standard. Per questo sono state invitate ad aderire al progetto, oltre alle case costruttrici, le amministrazioni cittadine, i centri di ricerca, i produttori di batterie e ricambi, l'industria della distribuzione, i fornitori di energia... Si tratta di favorire un'economia di scala e già 50 responsabili delle industrie elettriche europee si sono impegnati a collaborare firmando una dichiarazione d'intenti che è stata consegnata al vicepresidente Tajani.

Autore:

Tag: Attualità , auto elettrica , unione europea


Top