dalla Home

Attualità

pubblicato il 27 ottobre 2009

Ue: sì agli aiuti di Stato per l'auto "verde"

L'Italia può offrire prestiti alle aziende di componenti che anticipano l'Euro 6

Ue: sì agli aiuti di Stato per l'auto "verde"

L'Unione europea accelera sull'Euro 6 anche in Italia. La Commissione europea ha autorizzato il nostro Paese - dopo la Francia, la Germania, la Spagna e il Regno Unito - ad offrire prestiti agevolati alle aziende che producono, in anticipo rispetto alla scadenza prevista dalla direttiva Euro 6, componenti auto compatibili con nuovi i limiti della normativa Ue che entreranno in vigore nel 2015. Il regime di aiuti si applica però soltanto a quelle imprese che il 10 luglio 2008 non erano in difficoltà.

La scelta italiana "soddisfa le condizioni del quadro di riferimento temporaneo per le misure di aiuto di Stato elaborato dalla Commissione", si legge in una nota, che specifica che i prestiti potranno essere erogati fino al 31 dicembre 2010 e che verrà applicato, per un massimo di due anni, un tasso d'interesse ridotto del 50% per le Pmi e del 25% per le grandi imprese, mentre il budget complessivo è di 300 milioni di euro.

Autore:

Tag: Attualità


Top