dalla Home

Motorsport

pubblicato il 23 ottobre 2009

F1: separazione in vista tra Brawn e Virgin

Lo sponsor potrebbe sostenere la neonata scuderia Manor

F1: separazione in vista tra Brawn e Virgin

Dopo un'annata spettacolare dal punto di vista dei risultati per la Brawn GP e del ritorno d'immagine per la Virgin, la nuova accoppiata della F1 potrebbe sciogliersi e prendere strade diverse. Infatti, dopo il trionfo nel mondiale piloti e in quello costruttori, la scuderia guidata da Ross Brawn ha tutte le carte in regola per avanzare richieste economiche decisamente più cospique ai suoi sponsor e, qualora non venisse accontenta, non avrebbe difficoltà ad ottenere nuovi sostenitori.

La Virgin, dal canto suo, aumentando il budget da investire per apparire sulla livrea delle monoposto inglesi, non è detto che ottenga la stessa visibilità di quest'anno: quando ha sborsato un somma minima rispetto a quello necessario per entrare nel dorato mondo della F1. Infatti, il rapporto tra la spesa affrontata e il ritorno d'immagine è stato un vero e proprio affare per la Virgin e per il suo patron Richard Branson che ha avuto una lungimiranza fenomenale.

Adesso però, in base alla dichiarazione rilasciata da Ross Brawn alla BBC, la Virgin non è più lo sponsor ideale per la scuderia anglosassone: "Virgin ama sostenere i deboli e i perdenti, ma ormai la Brawn è una delle squadre più care del plateau e non fa più parte certamente dei perdenti". Per questo Branson potrebbe dirottare i suoi investimenti in F1 su una delle scuderie esordienti, come la Manor, lasciando gli spazi pubblicitari delle Brawn GP ad aziende disposte ad accontentare le richieste economiche del team inglese.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1 , VIP


Top