dalla Home

Curiosità

pubblicato il 24 ottobre 2009

Porsche Panamera: l'albero genealogico in uno spot

La 4 porte di Stoccarda danza fra le antenate

Porsche Panamera: l'albero genealogico in uno spot
Galleria fotografica - Porsche PanameraGalleria fotografica - Porsche Panamera
  • Porsche Panamera	4S   - anteprima 1
  • Porsche Panamera	4S   - anteprima 2
  • Porsche Panamera 4S - anteprima 3
  • Porsche Panamera 4S	   - anteprima 4
  • Porsche Panamera 4S	  	   - anteprima 5
  • Porsche Panamera 4S	   - anteprima 6

Per il lancio commerciale in Nord America della Porsche Panamera, la Casa di Stoccarda ha preparato uno spot televisivo che in 60 secondi condensa il perché e il come della nascita della sua prima "vera" 4 posti. Con l'aiuto dell'animazione computerizzata, Porsche ha riunito su di un deserto quasi l'intera produzione a partire dalla storica 356 Gmünd (telaio 356/2-040) del 1949, con targa T-2222 e appartenuta a Otto Mathe.

L'idea del video è quella di pubblicizzare l'arrivo della Panamera come un nuovo robusto ramo dell'albero genealogico Porsche, una linea continua di prodotti che rappresentano, secondo la voce narrante, "il proseguimento di quel progetto che portò più di 60 anni fa Ferry Porsche a realizzare l'auto sportiva dei suoi sogni". Il concetto di una Porsche "senza compromessi", sportiva e a 4 posti intende trovare nella tradizione la propria ragione d'essere, con la gamma attuale e passata che fanno da traino a un nuovo prodotto. Se la location, la realizzazione e parte delle inquadrature ricordano molto da vicino il precedente spot "Ogni Fiat è 500% Fiat", l'idea di base è esattamente invertita: mentre Fiat pubblicizzava la gamma partendo dal modello di successo, Porsche parte dalla gamma storica per promuovere la nuova nata.

Tornando al video, i più esperti potranno notare che nell'insieme di immagini montate con ritmo incalzante (probabile mix di animazione 3D e riprese "vere") è possibile osservare la Panamera che si confonde fra bellissime Porsche d'epoca, sia stradali che da competizione. Seguendo solo un criterio cronologico, ci permettiamo di segnalarvi la presenza di numerose 356 in versione Coupé, Roadster e Speedster, le corsaiole 550 e 718 Spyder, la 904 e un paio di 908.

La 911 fa la parte del leone, con un nugolo di esemplari a sollevare polvere nel deserto virtuale: ai primi modelli degli Anni '60 si affiancano per pochi attimi la mitica 911 Carrera RS 2.7, la 2.2 Carrera Turbo 2.2 con argentea livrea Martini & Rossi, la gialla IROC, le varie 964, la blu 993 RS, per arrivare alle 996, alla GT3 RS e all'attuale 997 Turbo. Non mancano poi modelli che negli anni hanno affiancato la 911, come la 928, la rossa e leggendaria 959, la Carrera GT e la Cayman. La Panamera indugia poi alcuni secondi in compagnia di autentici miti dell'automobilismo sportivo coma la 917 K nei colori Gulf, la blu 917/30 "Sunoco", la 935, la 962 IMSA Löwenbräu e la 911 GT1, tutte vetture che hanno mietuto successi negli USA e a Le Mans. A voi, ora, il compito di scovare altre Porsche famose nascoste nel video!

Porsche Panamera: l'albero genealogico in uno spot

Lo spot TV per il lancio commerciale in Nord America della Porsche Panamera ci mostra la nuova 4 porte di Stoccarda su di un deserto, mescolata ad una grande quantità di Porsche d'epoca che rappresentano le sue origini e il suo albero genealogico.

Autore:

Tag: Curiosità , Porsche , spot pubblicitari


Top