dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 ottobre 2009

Roma: "Colpo di spazzola" ai lavavetri

Introdotto il divieto. Chi sgarra paga oppure si dedica ai servizi sociali

Roma: "Colpo di spazzola" ai lavavetri

Mai più lavavetri ai semafori nella Capitale, niente venditori ambulanti e via anche i pargheggiatori abusivi. Roma ci prova e con una delibera del Campidoglio stabilisce per la prima volta che è vietato esercitare mestieri non autorizzati sul suolo pubblico e turbare il traffico, pregiudicando la circolazione stradale. Il divieto durerà un anno e come ha spiegato il Sindaco, Gianni Alemanno, entrerà in vigore il primo novembre.

Le pene per chi sgarra sono piuttosto severe. "La sanzione prevista è di 100 euro - ha detto Alemanno - oltre al sequestro dell'attrezzatura o della mercanzia, e del guadagno realizzato con le attività vietate. Chi si trova in condizioni di particolare disagio non verrà multato, ma avviato ai servizi sociali". Inoltre, "la scelta tra chi dovrà essere multato e chi avviato ai servizi sociali del Comune, sarà affidata agli agenti della polizia municipale che accerteranno le infrazioni ed è soprattutto affidata al buon senso: i vigili dovranno capire chi hanno di fronte e decidere se quella persona va multata o ha bisogno di aiuto, come nel caso di donne e bambini o di chi vuole liberasi dal racket".

Questa ordinanza è infatti rivolta anche alla lotta al rachet che "spesso si nasconde dietro queste attività", oltre che a garantire "la tranquillita degli automobilisti che devono affrontare i problemi della mobilità", come ha spiegato il primo cittadino. Da notare che non si fa menzione dell'accompagnamento degli eventuali lavavetri clandestini ai Cie perché "si tratta di una questione già regolata da norme di legge".

101 voti Sondaggio

Roma dice "no ai lavavetri":

E' una decisione razzista

  
4%

Il divieto non verrà mai rispettato

  
21%

E' ingiusto

  
2%

Sono d'accordo, dovrebbero farlo in tutta Italia

  
58%

E' giusto, sono un danno per la città

  
11%

 

Autore:

Tag: Attualità , roma


Top