dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 20 ottobre 2009

F1: Ecclestone offende la memoria di Senna

"La morte di Ayrton è stata un bene per la F1"

F1: Ecclestone offende la memoria di Senna

Torna a parlare il patron della F1, Bernie Ecclestone, e le sue parole suscitano stupore, rabbia e indigniazione tra gli appassionati perchè toccano in maniera irriverente e irriguardosa un campione mai dimenticato come il leggendario Ayrton Senna. ''La morte di Ayrton è stata una gran tristezza - ha dichiarato al quotidiano Folha de S.Paulo - ma è stata poi un bene per la Formula 1".

Ovviamente la sua affermazione è rivolta al suo interesse principale, ovvero il business, in quanto il pensiero di una perdita immensa per questo sport non lo ha sfiorato minimamente, mentre invece ha fatto presto a notare che "molta gente che non aveva mai sentito parlare della Formula 1, ha cominciato ad interessarsi al nostro sport grazie all'immensa ripercussione dell'incidente a Senna''.

Insomma, la morte di Senna sarebbe stata un ottimo viatico per aumentare l'attenzione sulla F1 e, conseguentemente i suoi introiti: ma dove il rispetto per l'uomo, per il campione, per chi segue questo sport e, soprattutto per la famiglia di Ayrton?

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1 , incidenti , sicurezza stradale , piloti


Top