dalla Home

Mercato

pubblicato il 21 ottobre 2009

Riprende la produzione della Th!nk

La microcar elettrica verrà finanziata dalla Valmet Automotive

Riprende la produzione della Th!nk
Galleria fotografica - TH!NK CityGalleria fotografica - TH!NK City
  • TH!NK City - anteprima 1
  • TH!NK City - anteprima 2
  • TH!NK City - anteprima 3
  • TH!NK City - anteprima 4
  • TH!NK City - anteprima 5
  • TH!NK City - anteprima 6

La produzione della Th!nk, piccola auto elettrica norvegese, era stata sospesa lo scorso anno a causa delle difficoltà finanziarie iniziate con la crisi economica. Il suo ottimo potenziale però (dimensioni esterne ridotte, abitabilità per quattro persone, 105 km/h di velocità massima e 200 km di autonomia in città) e i 2.300 ordini raccolti negli ultimi 18 mesi (tra clienti privati ed enti pubblici di numerosi paesi europei) hanno convinto la Valmet Automotive - società finnica che produce e assembla le Porsche Boxster e Cayman e che produrrà la Fisker Karma - ad investire insieme ad altri soci ben 47 milioni di dollari nella produzione della microcar eco-sostenibile.

Ben 85 dipendenti erano stati messi in mobilità a causa dello stop della produzione nello stabilimento di Aurskog, situato nei pressi di Oslo che rimarrà comunque quartier generale, sede di ricerca e centro di progettazione della società. La storia societaria della Th!nk è stata sempre movimentata: dal 1991 ad oggi ha avuto ben 4 proprietari tra cui la Ford Motor Co. A seguito della ristrutturazione del marchio americano, agli inizi del 2003 la Think fu ceduta nel 2006 ad un gruppo di imprenditori norvegesi capitanati dal Jan-Olaf Willums.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Mercato , auto elettrica


Top