dalla Home

Attualità

pubblicato il 19 ottobre 2009

Milano: il Comune parla di mobilità per telefono

Parte il sondaggio per coinvolgere i cittadini sulla politica ambientale

Milano: il Comune parla di mobilità per telefono

Il Comune di Milano chiama i suoi cittadini. Nei prossimi giorni i milanesi rieceveranno a casa una telefonata per discutere delle politiche ambientali di Palazzo Marino e delle proposte sulla mobilità del futuro. E' il tanto atteso sondaggio promesso dalla giunta Moratti per trovare una soluzione al problema del traffico e dell'inquinamento in città, ma l'Ecopass non ci sarà. Anche se il sindaco aveva detto che il suo futuro sarebbe stato in mano "ai cittadini", il ticket antismog per il momento resta così com'è e non verrà messo in discussione, anzi per telefono ne verranno solo spiegati i risultati.

Le domande verteranno su altro. Nella prima parte del sondaggio, di cui si occuperà la società Eurisko, verrà chiesto un parere sulla regolamentazione del traffico (per esempio sulla chiusura del centro storico, le targhe alterne e gli orari di carico e scarico, provvedimento quest'ultimo rimandato a gennaio), mentre nella seconda parte si parlerà dei servizi sostituivi dell'auto, come il prolungamento dell'orario del metrò, gli incentivi a bike e car sharing, le piste ciclabili. Una serie di argomenti che la Moratti vuole nero su bianco entro la fine di Novembre per sottoporli ai partiti e prendere nuovi provvedimenti entro la fine dell'anno.

Autore:

Tag: Attualità , inquinamento , milano


Top