dalla Home

Motorsport

pubblicato il 15 ottobre 2009

F1: Massa mostra segni d'insofferenza

Prima accusa Alonso, poi ritratta

F1: Massa mostra segni d'insofferenza

Abile e arruolato per la prossima stagione, Felipe Massa è tornato in Brasile galvanizzato dal test di Fiorano, ma non è riuscito a trattenere dentro di sè alcune dichiarazioni scomode riguardanti Fernando Alonso. Infatti, come pubblicato dal sito di Uol Esporte, proprio ieri, in un ristorante di San Paolo, parlando con alcuni giornalisti brasiliani avrebbe detto di avere la certezza che Alonso fosse al corrente dei fatti di Singapore 2008. "Alonso non poteva non sapere, è logico che lo dovesse sapere. Non ho alcun dubbio in merito. Il furto che ha significato quella gara è tuttora valido".

Parole dure nei confronti di un compagno di squadra con il quale ha ammesso di non aver ancora parlato, che preannunciano una convivenza difficile. Per questo la Ferrari ha pubblicato sul suo sito delle dichiarazioni di Massa molto più soft, mirate a smorzare i toni della polemica. "Quello che ho detto è frutto di una mia sensazione e non si basa su alcun elemento concreto. Il Consiglio Mondiale della Fia ha stabilito che non c'è nessuna prova che Fernando fosse informato di quanto sarebbe accaduto e io rispetto questa decisione. E' ovvio che io sia molto dispiaciuto per quello che emerso a proposito di quanto successo a Singapore l'anno scorso: ho già detto quello che ne penso diverse volte e ora è giunto il momento di chiudere definitivamente questa pagina e di guardare avanti".

Affermazioni decisamente in antitesi con quelle precedenti, frutto di un probabile richiamo all'ordine da parte dei vertici di Maranello e seguite da altre parole che, alla luce della situazione emersa, non appaiono molto sincere. "Quello che è certo è che quell'episodio non condizionerà in alcun modo il rapporto che avrò con Fernando quando saremo compagni di squadra".

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1


Top