dalla Home

Mercato

pubblicato il 14 ottobre 2009

Opel cerca un partner per costruire una "minicar"

Fiat 500, Ford Ka, Toyota iQ... sono avvertite

Opel cerca un partner per costruire una "minicar"

Nel futuro di Opel c'è una citycar più piccola dell'Agila, con quattro posti a bordo e una futura motorizzazione elettrica. E' questo che emerge dalle dichiarazioni di Alain Visser, capo marketing della Casa tedesca, e Carl-Peter Forster, CEO di Opel. Il segmento delle compatte equipaggiate con motorizzazioni a ridotto impatto ambientale e dai consumi contenuti è in netta crescita in Europa e il Costruttore germanico vuole sfruttare questo trand lanciando un prodotto competitivo, a patto però di trovare un buon partner per il suo assemblaggio.

Visser ha infatti sottolineato come proprio questa porzione di mercato sia la più pericolosa per gli investimenti. Nel caso specifico si tratterebbe di mettere sul piatto 250 milioni di euro tramite le casse della Magna - vicina all'acquisizione definitiva anche se i sindacati spagnoli non hanno ancora firmato l'accordo ed è sempre più probabile un intervento di Zapatero - che però dovrebbero essere rafforzati da una partnership con un altro Costruttore. Si tratta quindi di applicare lo stesso principio che già lega Fiat a Ford, che costruiscono la 500 e la Ka in Polonia, o PSA/Peugeot-Citroen e Toyota, che assemblano la C1, la 107 e la Aygo nella Repubblica Ceca.

Un alleato per la Opel potrebbe essere la Suzuki, che già collabora all'Agila (prodotta in Ungheria), mentre il modello di base per lo sviluppo del nuovo prodotto dovrebbe essere la Trixx, ovvero la concept car che già quasi 5 anni fa prefigurava un'auto compatta ideale per il trasporto di 3 adulti e un bambino. Il progetto è talmente importante per il rilancio del marchio che già si pensa al 2012 come data limite per l'avvio della produzione e alla possibilità di sviluppare una variante elettrica della vettura da lanciare poco dopo. Tutto però dipenderà dagli sviluppi del mercato.

Autore:

Tag: Mercato , Opel


Top