dalla Home

Mercato

pubblicato il 13 ottobre 2009

Ford Europa: sale al 10,1% la quota di mercato

A settembre le immatricolazioni crescono del 12,3%

Ford Europa: sale al 10,1% la quota di mercato

Era del settembre del 2001 che Ford Europa non raggiungeva una quota di mercato continentale superiore al 10%, risultato ottenuto nel settembre scorso con la consegna di 152.600 veicoli nei 19 mercati europei dove il costruttore è presente. Ford ottiene quindi un incremento delle vendite del 12,3% rispetto allo stesso mese del 2008, nettamente superiore al +2,9% fatto registrare dal settore europeo. Con un rialzo di 0,8 punti percentuali rispetto a settembre 2008, la Casa dell'ovale ha raggiunto quota 10,1% su base mensile, mentre considerando i primi nove mesi del 2009 la sua penetrazione sul mercato continentale è salita al 9,2% (+0,5 %). Quest'ultimo risultato è addirittura il migliore per Ford nel periodo gennaio-settembre dal lontano 1999. L'unico dato negativo riguarda le immatricolazioni totali da inizio anno (1.097.100 esemplari), scese di 51.000 unità rispetto al 2008 ma che con un -4,5% fanno segnare una flessione inferiore al -9,7% registrato complessivamente del mercato Europa.

Buona parte del merito di questa fase positiva va attribuita al successo della Ford Fiesta, venduta in 51.400 esemplari nel mese di settembre, il migliore per Fiesta dal 1994. Seguono Focus (32.100 unità), Mondeo (13.300 unità) e la piccola Ka (11.700 unità). Su 14 dei 19 principali mercati europei Ford ha visto incrementare la propria quota di mercato. Il ruolo di primo marchio in assoluto del mercato viene mantenuto nel Regno Unito, in Irlanda, Danimarca, Ungheria e Turchia, mentre in Italia e in Francia rimane la supremazia fra i veicoli d'importazione. Nel nostro paese la casa americana è arrivata a detenere a settembre il 9,6% delle quote di mercato, la migliore performance dal 1994.

Analizzando i primi nove mesi dell'anno si può vedere come le quote di mercato di Ford siano aumentate in 17 dei 19 principali mercati europei, con la leadership di mercato in Regno Unito, Irlanda, Danimarca e Ungheria. Da gennaio a settembre le vendite Ford in Italia sono cresciute del 13,2% a fronte di una contrazione del 5,9% del settore, permettendo alla Casa dell'ovale blu di guadagnare 2 punti percentuali e attestare la propria quota di mercato al 9,7%.

Ingvar Sviggum, Vice Presidente marketing, vendite e assistenza di Ford Europa, ha commentato con soddisfazione questi ultimi successi di vendita, sottolineando comunque che rimangono timori di fondo sulla fragilità di un settore che nel 2010 vedrà ridursi una parte degli incentivi statali alla rottamazione e che continuerà ad aver bisogno del sostegno dei governi europei, almeno fino all'arrivo di tempi migliori.

Autore:

Tag: Mercato , Ford


Top