dalla Home

Mercato

pubblicato il 12 ottobre 2009

Pelosi: via la mano pubblica da Detroit

Il Congresso vuole il governo fuori dalla gestione di GM e Chrysler

Pelosi: via la mano pubblica da Detroit

La mano pubblica via al più presto dal settore automobilistico. Lo pensa Nancy Pelosi, la speaker del Congresso americano che ha invocato l'intervento dei privati per trovare una soluzione definitiva alla crisi delle grandi Case di Detroit e che "noi non vogliamo aziende a regime governativo", ma che "prosperino da sole", ha dichiarato in un'intervista al quotidiano Detroit News. La Pelosi (americana di terza generazione con nonni liguri e abruzzesi) ha detto anche che il Congresso pone domande legittime circa la correttezza della decisione da parte di General Motors e Chrysler di chiudere oltre 2mila concessionari entro la fine del 2010.

Lo speaker del Congresso ha ricordato che nel piano previsionale approvato in luglio esistevano fondi per fronteggiare questo fenomeno e che, nel caso GM e Chrysler non potessero fare altrimenti, potrebbe esserne approvato lo stanziamento. Per valutare tale opportunità e trovare un compromesso che spinga ad erogare altro denaro pubblico, rappresentanti della Case e dei concessionari hanno già avuto un incontro con il capogruppo democratico, Steny Hoyer. La Pelosi ha fatto sapere inoltre che presenzierà al NAIAS di Detroit per testimoniare l'importanza dell'industria automobilistica per l'economia del paese e ha difeso il piano di salvataggio per complessivi 80 miliardi di dollari duramente criticato dall'opposizione repubblicana.

Giudizio positivo anche sugli incentivi (3 miliardi dollari con un contributo di 4.500 dollari per ogni automobile), i quali hanno dimostrato - secondo la speaker - che i clienti americani vogliono acquistare vetture più efficienti dal punto di vista dei consumi. Ciò comprova che un mercato c'è, ma servono prodotti specifici. A proposito di consumi ed emissioni, la Pelosi ha anche lodato il processo di armonizzazione delle legislazioni anti inquinamento tra tutti gli stati che aiuterà le Case nel semplificare il processo di sviluppo dei prodotti futuri.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato


Top