dalla Home

Mercato

pubblicato il 5 ottobre 2009

Putin: "Avtovaz non deve fallire"

Il Primo Ministro russo chiama gli azionisti alle loro responsabilità

Putin: "Avtovaz non deve fallire"

Avtovaz non deve fallire. La Russia non permetterà che la casa automobilistica resti schiacciata dalla crisi economica. Il Primo Ministro, Vladimir Putin, è determinato a salvarla e per questo sta continuando nella sua opera di convincimento chiamando a raccolta gli azionisti della società. Oggi, dopo un incontro sulle difficoltà della compagnia al quale era presente anche un rappresentante Renault (che possiede il 25% di Avtovaz), ha detto: ''Sappiamo che se non facciamo nulla l'azienda cesserà d'esistere. Non permetteremo che ciò accada''.

Per questo, "voglio che tutti gli azionisti si assumano, in parti uguali, l'onere di un'azione comune'', ha ribadito, chiamando all'appello, oltre a Renault - a cui ha già chiesto ieri di intervenire insieme a Nissan per sostenere la casa automobilistica in difficoltà - gli altri maggiori azionisti, che sono la compagnia di brokeraggio Troika Dialog e la società di stato Russiam Technologies, che possiedono entrambe quote intorno al 25%. In alternativa, Putin ha anche ipotizzato l'avvio di nuove trattative per la cessione di una quota di maggioranza della compagnia alle due case automobilistiche (Renault e Nissan), ma tutto è ancora da concordare.

Autore:

Tag: Mercato


Top