dalla Home

Curiosità

pubblicato il 28 settembre 2009

RM Auctions mette all'asta una rara ATS 2500

All'incanto a Londra il prossimo 28 ottobre

RM Auctions mette all'asta una rara ATS 2500

RM Auctions in collaborazione con Sotheby's organizza per il prossimo 28 ottobre un'importante vendita all'incanto di automobili da collezione, Automobiles of London. Tra i lotti di prestigio alla ricerca di un nuovo appassionato e "zelante" proprietario, ispirato mecenate che si faccia promotore del rispetto e della valorizzazione dei veicoli storici, un fondamentale tassello della storia automobilistica sportiva. Si tratta, infatti, di un esemplare con telaio 004 della rara ATS 2500.

La fabbrica Automobili turismo Sport fu creata nel 1961 all'indomani della nota fuga di cervelli dalla Ferrari per profondi dissensi con il Commendatore. Tra essi due capitani dell'azienda nonché leggende del motorismo di casa nostra: Giotto Bizzarrini (sviluppatore della gloriosa Ferrari 250 GTO e fondatore del marchio che portò il suo nome e da cui nacque la Bizzarrini 5300 Strada) e l'ing. Carlo Chiti, fautore, tra l'altro, della monoposto 156 con cui Phill Hill vinse il campionato del mondo di F1 nel '61.

Il marchio, deciso a realizzare un'aspra concorrenza alla Ferrari (anche nelle corse attraverso la produzione di una monoposto per la Formula 1), ottenne l'appoggio finanziario del Conte Volpi di Misurata. Iniziò così la progettazione di una nuova coupé sportiva a motore centrale che fu presentata ufficialmente al Salone di Ginevra del '63. Si trattava di una coupé dalle forme molto compatte (disegno di Franco Scaglione, realizzazione Allemano) motorizzata con un 8 cilindri a V con valvole in testa di 2,5 litri di cilindrata sistemato in posizione posteriore-centrale. La potenza massima era di ben 220 CV e la velocità massima superava 250 km/h. La gamma avrebbe dovuto comporsi della versione GT e della più sportiva GTS.

Nonostante le ottime premesse, il neonato marchio automobilistico italiano non ebbe fortuna: sebbene siano stati costruiti 12 telai, solo 8 esemplari effettivamente furono ultimati. Il telaio 004, per un certo periodo auto personale del Conte Volpi, è l'unico esemplare con motore 3 litri. Fino a oggi, ha percorso meno di 10.000 chilometri ed è stata recentemente in mostra al famoso Concorso Italiano di ferragosto a Pebble Beach.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Curiosità , aste


Top