dalla Home

Motorsport

pubblicato il 26 settembre 2009

F1: pole position di Hamilton a Singapore

Qualifiche da dimenticare per la Ferrari

F1: pole position di Hamilton a Singapore

Tra le mille luci di Singapore, Lewis Hamilton conquista la pole position, favorito dall'incidente di Barrichello che ha interrotto lo svolgimento della terza fase delle qualifiche. In prima fila, a fianco del campione del mondo, troviamo un arrembante Vettel che ha ritrovato lo smalto dei giorni migliori e, soprattutto, una Red Bull all'altezza delle aspettative. Ottimo terzo posto per Rosberg che ha riportato la Williams nelle posizioni che contano ed è pronto a scattare davanti a Webber.

Da segnalare anche il quinto posto di Barrichello, che sarà costretto ad arretrare in griglia di 5 posizioni per aver sostituito il cambio, ma partirà davanti al compagno di squadra Button (autore del 12esimo tempo) apparso decisamente sottono ed eliminato nel Q2. In difficoltà anche le Ferrari che non sono andate oltre il 13esimo tempo fatto segnare da Raikkonen. Il pilota finlandese è uscito dalla lotta per la pole nel Q2, mentre Fisichella, autore del 18esimo tempo, non è riuscito a superare la prima fase delle qualifiche, denominata Q3. "Me l'aspettavo - ha riferito il pilota romano ai microfoni di Sky - già ieri la macchina non era a posto. Ci vorrebbe un giorno di test, non ero io che guidavo ma la macchina che mi portava in giro, vediamo domani".

Nei primi 10 classificati troviamo anche Alonso, Glock, Kovalainen e i due piloti della BMW, Heidfield e Kubica, con una monoposto aggiornata nell'aerodinamica. Una prestazione che fa riflettere sull'abbandono della Casa tedesca e aumenta il rimpianto di non vedere vetture BMW tra le monoposto della prossima stagione.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , Mercedes-Benz , formula 1 , piloti


Top