dalla Home

Tuning

pubblicato il 28 settembre 2009

Singer 911

Tuning Porsche neoclassico, fra follia e genialità

Singer 911
Galleria fotografica - Singer 911Galleria fotografica - Singer 911
  • Singer 911 - anteprima 1
  • Singer 911 - anteprima 2
  • Singer 911 - anteprima 3
  • Singer 911 - anteprima 4
  • Singer 911 - anteprima 5
  • Singer 911 - anteprima 6

L'idea di partenza della Singer Vehicle Design era quella di creare una Porsche 911 moderna nella sostanza, classica nella forma e entusiasmante nelle prestazioni. Per ottenere il risultato voluto si è deciso così di unire le qualità migliori di tre 911 del passato, per l'esattezza una 911 S del 1967, una Carrera RS del 1973 e una più moderna 993 RS del 1996. L'operazione, perennemente in bilico fra sacrilegio e capolavoro, ha partorito questa Singer 911, presentata al Pebble Beach Concours d'Elegance 2009 e capace di stupire per la sua doppia anima, classica e futuribile.

La scocca, i paraurti minimali, lo specchietto e le cornici cromate ai vetri e ai fari ricordano da vicino la 911 S degli anni Sessanta, mentre i larghi passaruota posteriori sembrano presi a prestito dalla Carrera RS 2.7. In realtà la struttura del telaio è stata totalmente ricostruita, irrobustita e alleggerita e quasi tutte le parti di carrozzeria sono state sostituite con pezzi in fibra di carbonio, poi verniciati nel brillante colore "Racing Orange". Anche le ruote rispecchiano lo stile classico della 911, con quattro cerchi fucinati "Fuchs" da 17 pollici prodotti dalla Zuffenhaus. Esternamente le uniche concessioni alla modernità sono il piccolo spoiler anteriore, l'alettone di coda appena accennato e integrato nella grigia di aerazione e i tergicristalli centrali, presi direttamente dalla 993.

Le modifiche meccaniche apportate dall'elaboratore americano sono invece numerose, a partire dal motore, un 3,8 litri raffreddato ad aria di derivazione 993. La potenza di 425 CV a 8.000 giri/min e la coppia di 461 Nm sono stati ottenuti tramite l'utilizzo di un albero a camme della GT3 e di bielle in titanio, elementi che uniti al cambio manuale a 6 marce Getrag G50 e al peso di 1.088 chili consentono alla Singer 911 di superare i 270 km/h e di raggiungere i 100 km/h da fermo in 3,9 secondi.

A livello telaistico spicca la presenza di ammortizzatori Moton, molle Eibach e barre antirollio Smart Racing, oltre alle pinze freno a quattro pistoncini della Porsche 911 Turbo (930). All'interno dei classici fari sporgenti della 911 sono installati moderne luci bi-xenon Hella, come moderno e particolarmente compatto è il climatizzatore. L'abitacolo ospita sedili Recaro di foggia classica, volante sportivo a tre razze, impianto audio con radio satellitare, connettività iPod e Bluetooth e un navigatore Garmin. Il prezzo di questa 911molto speciale non è stato ancora rivelato, ma è facile credere che si tratti di una cifra decisamente elevata, degna di tanta esclusività e cura dei dettagli. Qualche dubbio può sorgere invece a livello di omologazione stradale, visto che la Singer 911 non può certo essere considerata una vettura d'epoca; più facile sarà forse l'immatricolazione come esemplare unico.

Autore:

Tag: Tuning , Porsche , tuning


Top