dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 22 settembre 2009

Michelin e Porsche: insieme sulla nuova Panamera

Dalla pista alla strada con i Pilot Sport e Alpin

Michelin e Porsche: insieme sulla nuova Panamera
Galleria fotografica - Michelin e Porsche insieme con la nuova PanameraGalleria fotografica - Michelin e Porsche insieme con la nuova Panamera
  • Michelin e Porsche insieme con la nuova Panamera - anteprima 1
  • Michelin e Porsche insieme con la nuova Panamera - anteprima 2
  • Michelin e Porsche insieme con la nuova Panamera - anteprima 3
  • Michelin e Porsche insieme con la nuova Panamera - anteprima 4
  • Michelin e Porsche insieme con la nuova Panamera - anteprima 5
  • Michelin e Porsche insieme con la nuova Panamera - anteprima 6

Michelin e Porsche sono "amici" da tempo e vantano una collaborazione che dura ormai da molti anni, costellata da numerosi successi sportivi, come la vittoria della mitica 24 ore di Le Mans nel lontano 1998 ottenuta con la GT1 o la recente conquista del titolo 2009 nella Le Mans Series con la Porsche GT2. Attualmente i pneumatici francesi equipaggiano le 911 GT3Cup nella Porsche Michelin Supercup e negli altri campionati monomarca nazionali della sportiva di Zuffenhausen, mentre a livello internazionale Michelin supporta le 911 GT3 RSR nei campionati ALMS, FIA GT e nella Porsche Sports Cup.

La partnership tra il costruttore tedesco e il produttore di pneumatici da oggi non si limita solamente ai campi di gara. L'ufficializzazione di una così fruttuosa collaborazione è lo sviluppo di gomme specifiche, invernali e estive, per la nuovissima berlina teutonica: la Porsche Panamera.

Le nuove coperture denominate Pilot Sport (estive) e Pilot Alpin (invernali) sono state sviluppate osservando tre principi fondamentali: sicurezza, efficienza energetica e durata chilometrica. Per centrare i tre punti cardine, il Pilot sport vanta un battistrada asimmetrico che adatta la forma dell'impronta al suolo in funzione delle sollecitazioni del pneumatico, mentre il Pilot Alpin offre una maggiore aderenza sui suoli scivolosi grazie alla sua mescola di gomma chiamata "Helio Compound" e alla sua scultura direzionale costituita dall'aumento della densità dei canali per permettere un migliore drenaggio della neve e dunque una maggiore aderenza. Tutta questa tecnologia si traduce in una massima aderenza unita ad un alto livello di comfort, ma allo stesso tempo contribuisce alla riduzione dei consumi e dunque alla diminuzione delle emissioni di CO2.

I tecnici dedicati alle prove di pneumatici ad alte prestazioni hanno prodotto più di 2.000 prototipi di pneumatici estivi e 1.000 di pneumatici invernali, effettuando durissimi test in varie zaree del pianeta, dove sono state raggiunte anche temperature di -25°C necessarie per testare le gomme invernali, mentre per verificare il comportamento del Pilot alle alte velocità sono state effettuate prove di durata di circa un'ora e mezza ad oltre 300 km/h, con un picco di 20 minuti a 350 km/h.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Porsche , pneumatici


Top