dalla Home

Home » Argomenti » Incentivi auto

pubblicato il 18 settembre 2009

L'Adiconsum chiede udienza a Marchionne

Per far ripartire il settore ci vuole un esame approfondito, non solo incentivi

L'Adiconsum chiede udienza a Marchionne

La rinascita industriale del settore automobilistico passa anche attraverso la revisione del sistema di vendita e dell'assistenza tecnica. Ne è convinta l'Adiconsum, che a poche ore dalle dichiarazioni dell'amministratore delegato del Gruppo Fiat, Sergio Marchionne, intervenuto al Salone di Francoforte per chiedere il rinnovo del piano per la rottamazione, ha replicato spiegando che l'intervento dell'esecutivo non comporta un vero aumento delle vendite, ma piuttosto contiene le perdite. "Nessuna opposizione di Adiconsum al rinnovo degli incentivi per l'acquisto dell'auto - ha spiegato il Segretario Generale, Paolo Landi - ma non si tratta certo di misure risolutive della crisi del settore" e per questo l'Associazione a tutela dei consumatori "chiede al dott. Marchionne di avere coraggio nell'accompagnare la rinascita industriale del Gruppo con un approfondito esame dell'intero processo di vendita e assistenza tecnica unitamente alle Associazioni dei consumatori".

L'apertura di un tavolo con la filiera del settore auto servirebbe a portare a galla tutte quelle "pratiche commerciali scorrette" che dovrebbero essere superate. L'Adiconsum infatti è convinta, come ha detto Pietro Giordano, Segretario Nazionale, che "il consumatore, nonostante gli ecoincentivi, abbia perso fiducia nel sistema complessivo dell'auto. La lista delle pratiche scorrette e delle amare sorprese è molto lunga - ha aggiunto - e solo il coraggio di reimpostare il settore auto e il dialogo costante con le Associazioni dei consumatori potrà far rinascere il comparto produttivo". Per questo l'Associazione è pronta a realizzare un "tavolo permanente concertativo che realizzi anche una rivisitazione degli aspetti fiscali e assicurativi attualmente inadeguati ai tempi".

Autore:

Tag: Mercato , incentivi , francoforte


Top