dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 settembre 2009

Lotus investe in assunzioni e crescita

Corre la domanda della Evora: grandi progetti per il futuro

Lotus investe in assunzioni e crescita
Galleria fotografica - Lotus Evora primo contattoGalleria fotografica - Lotus Evora primo contatto
  • Lotus Evora primo contatto - anteprima 1
  • Lotus Evora primo contatto - anteprima 2
  • Lotus Evora primo contatto - anteprima 3
  • Lotus Evora primo contatto - anteprima 4
  • Lotus Evora primo contatto - anteprima 5
  • Lotus Evora primo contatto - anteprima 6

La multipremiata Lotus Evora ha iniziato le consegne da poco e già gli ordini sono esauriti per i prossimi cinque mesi. Per coprire questo eccezionale picco di domanda, Lotus Cars ha incrementato lo staff produttivo di 150 unità (il 30% in più) per i prossimi sei mesi. Il volume di produzione pianificato della nuova berlinetta di Hethel per il periodo di produzione 2009 - 2010 è già in eccesso di oltre 1.200 unità. Attualmente, e fino al prossimo mese di novembre, la produzione giornaliera ha raggiunto il ritmo di 10 esemplari. Il ritmo di produzione degli altri modelli, Elise, Exige, 2-Eleven, resta stabile.

Nel prossimo futuro gli investimenti di Lotus Cars andranno nella direzione di un'ulteriore diversificazione della produzione. Su questo fronte si può solo citare il cambio automatico previsto per la Evora, attualmente in fase di sviluppo. Nell'ambito della ricerca, campo in cui il marchio inglese è molto impegnato con Lotus Engineering, l'attività si focalizzerà sullo sviluppo di motori ad altissima efficienza per moduli ibridi e strutture telaistiche leggere.

Luke Bennet, Direttore di Lotus Cars, ha dichiarato che il brand vuole fare la differenza nel panorama automobilistico mondiale incrementando assunzioni e produzione nonostante il periodo difficile. Anche Lotus non è stata risparmiata dagli effetti della crisi economica globale, ma i problemi sono stati parzialmente arginati grazie alla felice scelta temporale nell'ambito della presentazione della Evora.

Nel 2008 il Gruppo Lotus ha incrementato le vendite del 2%, ma il merito va soprattutto ai risultati di Lotus Engineering, che ha aumentato il suo risultato di vendita del 23%. Dal 1 ottobre 2009, Dany T. Bahar è il nuovo Amministratore Delegato del Gruppo in sostituzione di Mike Kimberley, che ha guidato l'azienda fino allo scorso luglio. Bahar ha precedentemente ricoperto la carica di Senior Vice President Commercial & Brand in Ferrari e, prima ancora, di responsabile Corporate Projects Business presso la Red Bull.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Mercato , Lotus , lavoro


Top