dalla Home

Motorsport

pubblicato il 14 settembre 2009

F1 GP di Monza: Fisichella accusa Vettel

"Superandolo avrei finito a punti"

F1 GP di Monza: Fisichella accusa Vettel

Il primo fine settimana da ferrarista non è stato semplice per Giancarlo Fisichella: l'ultima posizione nelle libere del venerdì, l'incidente in quelle di sabato che ha pregiudicato la qualifica e la nona posizione nella gara di ieri, appena fuori da quella zona punti tanto agognata dal primo giorno in "rosso".

Ma non è tutto, a rendere ulteriormente difficile l'esordio di "Fisico" sulla F60 ci ha pensato Vettel che ha chiuso la porta al pilota romano mentre tentava di superarlo, lo ha costretto a rallentare e, conseguentemente, a subire il sorpasso da parte di Heidfield. Senza quella manovra Fisichella sarebbe riuscito tranquillamente ad entrare in zona punti e così, nel dopo gara, non sono mancate alcune dichiarazioni sull'argomento.

"Diciamo che è stato un pò troppo irruente - ha detto Fisichella riferendosi a Vettel - e lo abbiamo fatto notare ai commissari, che però non hanno fatto niente. Eppure abbiamo i dati che aveva premuto contemporaneamente acceleratore e freno. Peccato perchè, superandolo, avrei davvero finito a punti". Parole che hanno suscitato il sarcasmo del pilota tedesco, il quale ha risposto: "non siamo all'asilo".

Il rammarico del pilota Ferrari è comprensibile e ampiamente giustificabile, considerando il carico di pressione che ha dovuto sopportare a Monza, ma le gare sono fatte di duelli che a volte si consumano anche al limite del regolamento e non sempre danno l'esito sperato. Archiviato il GP d'Italia Fisichella deve capitalizzare al meglio la sua esperienza di guida sulla F60 e concentrarsi per gli ultimi appuntamenti stagionali dove potrà contribuire in maniera significativa alla causa di Maranello.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , Ferrari , formula 1 , piloti


Top