dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 11 settembre 2009

Estate 2009: più controlli e meno incidenti

In un mese ritirate 526 patenti a guidatori ubriachi. Ma il pugno duro serve?

Estate 2009: più controlli e meno incidenti

Quest'estate ci sono stati meno incidenti stradali che nel 2008. Secondo i dati pubblicati dall'Asaps, la streda nei week-end di giugno, luglio e agosto è stata meno crudele dell'anno scorso e gli incidenti si sono fermati a quota 12.741, contro i 14.447 del 2008 (-11,8%), i decessi sono stati 384, quindi 86 in meno (-18,3%), e gli ingressi al pronto soccorso sono stati 11.076, in calo di 998 rispetto ai 12.074 del 2008 (-8,3%). Le buone notizie riguardano anche i giovani under 30 - le principali vittime - che quest'anno sono rimasti meno coinvolti, con 144 decessi contro i 190 del 2008. Il merito, comunque difficile da attribuire con certezza, va però riconosciuto - almeno in buona parte - ai maggiori controlli sulle strade effettualti dalle forze dell'ordine e alle campagne d'informazione per la lotta alla guida in stato di ebbrezza, come "Guido con Prudenza".

L'edizione di quest'anno, che si è svolta dal 24 luglio al 23 agosto nelle discoteche più frequentate della Penisola (in Romagna, sulla riva lombarda del Lago di Garda, sul litorale laziale e sulla costiera salentina) per promuovere la figura del "guidatore designato", ha permesso di regalare ai ragazzi decine di migliaia di gadget e materiale informativo e di consegnargli oltre 18.000 etilometri monouso, che hanno consentito a quasi 7.000 giovani automobilisti di accertare il proprio stato d'ebbrezza. Anche l'attività diurna sulle spiagge - una novità del 2009 - ha registrato un buon successo. Il personale della Fondazione ANIA, ospite di circa 500 stabilimenti balneari, ha contattato, distribuendo gadget e opuscoli informativi, quasi 200 mila persone e oltre 10 mila giovani tra i 16 e i 35 anni hanno partecipato attivamente ai quiz sulla sicurezza stradale.

Su strada, invece, i controlli della Polizia Stradale sono stati intensificati e, durante i sei fine settimana di "Guido con Prudenza", sono stati sottoposti all'alcol test 9.245 conducenti (+21% rispetto al 2008) e sono state ritirate 526 patenti a guidatori ubriachi, evitando così molti probabili incidenti. Inoltre, i 1.598 ragazzi risultati negativi alla prova dell'etilometro sono stati premiati dagli stessi poliziotti con un ingresso gratuito in discoteca per il weekend successivo. I veicoli che sono stati confiscati ai guidatori che si trovavano al volante con una soglia alcolemica superiore a 1,5 g/l e a coloro che sono risultati positivi al test antidroga - come previsto dal Decreto Legge 92/08 - sono stati 37. Va notato però che questi dati non si riferiscono all'intera penisola.

Tuttavia, "il quadro complessivo segna bel tempo, anche se poi si dovranno attendere i dati dei rilievi delle Polizie Locali", si legge in una nota dell'Asaps, per cui "se il trend fosse confermato potremmo dire che le nuove norme, in particolare quelle che hanno reso più severe le sanzioni per la guida in stato di ebbrezza e la crescita considerevole dei controlli con gli etilometri (ad agosto superata quota 900.000), stanno dando i risultati sperati". "Ora è il momento di non mollare la presa - conclude - Serve informazione, educazione e divise sulla strada".

62 voti Sondaggio

Per combattere gli incidenti stradali è più urgente:

Disincentivare l'uso dell'auto potenziando il trasporto pubblico

  
9%

Diffondere le campagne di informazione su tutto il territorio nazionale e prolungarne la durata

  
1%

Migliorare la qualità delle strade e della segnaletica

  
46%

Riformare i corsi di guida rendendoli più efficaci, di lunga durata e con esami più severi

  
6%

Aumentare i controlli fornendo alle forze dell'ordine più mezzi e strumenti adeguati

  
27%

Inasprire le sanzioni per chi guida sotto l'effetto di alcol/droghe o infrange i limiti di velocità

  
8%

 

Autore:

Tag: Attualità , incidenti , sicurezza stradale


Top