dalla Home

Motorsport

pubblicato il 9 settembre 2009

F1: Ecclestone critica la scelta della Force India

Al posto di Liuzzi, il patron avrebbe voluto un pilota indiano

F1: Ecclestone critica la scelta della Force India

Bernie Ecclestone non è stato contento della scelta effettuata dalla Force India per sostituire Giancarlo Fisichella. Il patron della F1 avrebbe preferito vedere un pilota indiano al volante della monoposto lasciata libera da quello romano e non ha perso occasione per ribadirlo attraverso i mass media. Infatti, in occasione di un'intervista all'Hindustan Times, ha dichiarato: "Speravo che Vijay avrebbe offerto un'occasione a Karun Chandhok. Sono un po' seccato del fatto che invece abbia scelto l'italiano (Liuzzi, ndr). Se l'abbia fatto per contratto non lo so, ma avrei preferito vedere Karun alla guida per il resto della stagione".

Parole chiare e decise che scaturiscono da un solo motivo: l'introduzione del GP dell'India entro il 2011. Si tratta di un evento importante, e l'arrivo in F1 di un giovane pilota indiano sarebbe stato un buon viatico per accrescerne l'interesse nel paese. Non può spiegarsi altrimenti l'interesse del patron del circus per il giovane indiano che attualmente milita in GP2. "Vorremmo che Karun facesse il suo ingresso nella Formula 1 il più presto possibile - ha ribadito Ecclestone - è un pilota di grande talento e abilità, e quindi sarebbe il caso che qualcuno si interessasse alla sua introduzione nel nostro ambiente. Non lo abbiamo ancora visto all'opera in F1, ma non è detto che non possa fare bene".

Con le sue dichiarazioni però Ecclestone ha danneggiato Liuzzi, un pilota di grande spessore che nelle categorie propedeutiche alla F1 ha dominato tutti i suoi avversari e che oggi, con una monoposto all'altezza, non avrebbe difficoltà a viaggiare allo stesso ritmo dei migliori. Inoltre, se veramente Bernie volesse dare il suo supporto al progetto del GP di Roma, un altro italiano nel circus non dovrebbe disturbarlo più di tanto visto che Fisichella e Trulli non sono tra i driver più giovani in circolazione.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1


Top