dalla Home

Tuning

pubblicato il 11 settembre 2009

500 Monza by Romeo Ferraris

Lo Scorpione più pungente che mai: 260 CV per soli 10 esemplari

500 Monza by Romeo Ferraris
Galleria fotografica - 500 Monza by Romeo FerrarisGalleria fotografica - 500 Monza by Romeo Ferraris
  • 500 Monza by Romeo Ferraris - anteprima 1
  • 500 Monza by Romeo Ferraris - anteprima 2
  • 500 Monza by Romeo Ferraris - anteprima 3
  • 500 Monza by Romeo Ferraris - anteprima 4
  • 500 Monza by Romeo Ferraris - anteprima 5
  • 500 Monza by Romeo Ferraris - anteprima 6

Per festeggiare i suoi 50 anni di attività il tuner italiano Romeo Ferraris si regala una sfiziosa, vezzosa e quanto mai aggressiva 500 Abarth iperpotenziata e iperesclusiva, prodotta in serie ultralimitata e, attingendo alle esperienze acquisite nel monomarca 500 Abarth, dotata di un kit di potenziamento che solletica i palati più fini: un vero tuning del tuning (ufficiale).

FUORI
Verniciata in livrea bianco ghiaccio, la 500 Monza rende omaggio all'Autodromo di Monza proponendo i colori ufficiali della pista brianzola: due strisce rosso e blu su cofano e parafanghi posteriori, suggellate dal logo ufficiale della pista applicato sul montante centrale. Ulteriore personalizzazione estetica spicca nei fari bruniti e fregi verniciati in nero lucido, così come nei gusci degli specchi anteriori e le maniglie porta. Anteriormente una presa d'aria tipo Naca dà un pesante tocco di aggressività e, nel contempo, risponde a precisi criteri di preparazione meccanica. Posteriormente, un nuovo profilo estrattore disegna lo spazio centrale per un vistoso impianto di scarico con due impianti gemellati, soave reminiscenza della Porsche 997 GT3.

DENTRO
Di bianco vestita, di bianco rivestita: anche all'interno la 500 Monza ripropone la tinta bianca (misto pelle/Alcantara) con lampi di rosso e blu. L'unicità di ogni singolo esemplare è sottolineata da una targhetta in ottone con inciso il nome del proprietario, che al momento della consegna riceverà tutti i certificati di autenticità e il numero di serie della vettura, marchiato in maniera indelebile anche sul pomello del cambio. La quadratura del cerchio si può raggiungere acquistando un kit di valigie specifico prodotto dalla Aznom, realizzate in pelle e carbonio, oltre ad una tuta sviluppata dai designer Romeo Ferraris.

SOTTO AL COFANO
L'azienda di Opera ha spremuto dal piccolo 4 cilindri 1.4 con turbocompressore 260 cavalli, quasi il doppio del valore di serie. Ciò grazie a un nuovo turbocompressore maggiorato, nuova centralina elettronica, filtro dell'aria sportivo e un nuovo impianto di scarico. La trasmissione si avvale di un nuovo cambio sequenziale a sei marce e di un differenziale autobloccante al fine di renderla precisa, efficace e divertente, senza però, assicurano alla Romeo Ferraris di Opera, alle porte di Milano, renderla un oggetto impegnativo da guidare e gestire. La nuova forza propulsiva della piccola bomba torinese in salsa piccante milanese ha richiesto interventi anche al telaio: nuovo impianto frenante Brembo all'anteriore con dischi da 280 mm di diametro, pinze a quattro pompanti con materiale d'attrito tipo "racing", assetto modificato in chiave sportiva, ruote specifiche da 17" (specifiche per Romeo Ferraris) con pneumatici da 205/40.

PRESTAZIONI TOP SECRET
Con una punta di orgoglioso snobismo, Romeo Ferraris non dichiara le prestazioni della sua 500 Monza, informazione inutile per un oggetto del desiderio che grida esclusività e desiderio di calcare l'asfalto di un circuito. Ma è comunque lecito sperare di non trovarsi mai al semaforo a bordo di una 500 Abarth (anche se con kit Esse Esse) con a fianco una 500 Monza...

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Tuning , Abarth


Top