dalla Home

Mercato

pubblicato il 9 settembre 2009

Ferrari: calano le vendite, ma c'è ottimismo

-8% nel primo semestre per nuove immatricolazioni e fatturato

Ferrari: calano le vendite, ma c'è ottimismo

A poche ore dalla presentazione in anteprima mondiale della Ferrari 458 Italia, in programma questa sera a Maranello nel corso di una esclusiva serata riservata a clienti e collezionisti, il CdA della Casa del Cavallino ha annunciato i risultati del primo semestre 2009.

3.226 sono le Ferrari consegnate da gennaio a giugno in tutto in mondo, un risultato che segna un calo dell'8% rispetto allo stesso periodo del 2008. E sempre di un 8% sono calati i ricavi (891 milioni di euro), per un utile che dai 164 milioni di euro dello scorso anno è sceso a 124 milioni di euro.

Tali risultati commerciali e finanziari vanno evidentemente letti considerando sia che il 2008 è stato l'anno di maggior successo economico nella storia Ferrari sia che il mercato dell'auto sta subendo pesantamente il periodo di crisi mondiale. Ecco perchè a Maranello si dicono ottimisti e commentano tale contrazione del business come "fisiologica", con tanto di quota di mercato in crescita di ben 10 punti percentuali (32,8%).

Cominciano a dare i primi frutti i 20 milioni di euro investiti nella realizzazione, all'interno del programma "Formula Uomo", dell'impianto di trigenerazione (produzione di energia elettrica, termica e frigorifera) che è entrato in funzione e permette alla Ferrari di essere quasi del tutto autonoma dal punto di vista energetico e di ridurre del 25-30% le emissioni di CO2.

Autore:

Tag: Mercato , Ferrari


Top