dalla Home

Tuning

pubblicato il 10 settembre 2009

Brabus SV12 R

Ufficio mobile veloce, anche troppo!

Brabus SV12 R
Galleria fotografica - Brabus SV12 RGalleria fotografica - Brabus SV12 R
  • Brabus SV12 R - anteprima 1
  • Brabus SV12 R - anteprima 2
  • Brabus SV12 R - anteprima 3
  • Brabus SV12 R - anteprima 4
  • Brabus SV12 R - anteprima 5
  • Brabus SV12 R - anteprima 6

L'idea di prendere una berlina Mercedes e spingerla oltre il suo limite progettuale per farne un autentico siluro terra-terra fa parte del patrimonio genetico di Brabus, già capace di proporre nel 2006 la CLS Rocket da 362 km/h. L'ultima applicazione di questo perverso principio di elaborazione estrema vede coinvolta la nuova Mercedes S 600, aumentata nella cilindrata e rinominata Brabus SV12 R. La Nuova creatura del tuner di Bottrop è attesa al Salone di Francoforte per mostrare al pubblico e agli altri elaboratori in che modo si possono estrarre 750 CV e 1.100 Nm dal V12 biturbo tedesco.

Il grosso delle modifiche al propulsore riguardano l'incremento di cubatura, passata da 5,5 a 6,3 litri grazie all'adozione di una corsa e un alesaggio maggiore per i pistoni. Un nuovo albero a camme, una testata con luci di ammissione e scarico maggiorate, nuova elettronica, scarico in acciaio e dueturbocompressori più grandi hanno contribuito ad elevare la potenza massima a 750 CV a 5.500 giri/min (517 CV a 5.000 giri/min l'originale S 600) e di portare la coppia massima all'incredibile picco di 1.350 Nm a 2.100 giri/min (830 Nm in origine), ridotti elettronicamente a 1.100 Nm per non sovraccaricare la trasmissione.

Con queste rinnovate qualità meccaniche la Brabus SV12 R è in grado di accelerare fino a 100 orari da fermo in 4 secondi netti, di arrivare ai 200 in 11,9 secondi e di esaurire la propria accelerazione a 340 km/h. A permettere questi incrementi prestazionali sono anche le modifiche all'aerodinamica, estesa al nuovo frontale con grandi prese d'aria e ai nuovi passaruota anteriori in alluminio con sfoghi d'aria specifici e logo Brabus. In coda spiccano il piccolo alettone sul bagagliaio e l'estrattore che incornicia i quattro terminali di scarico. I Cerchi Brabus Monoblock con diametro a scelta da 17 a 21 pollici nascondono in parte alla vista l'impressionante impianto frenante composto da dischi 380 x 36-mm davanti con pinze a 12 pistoncini e dischi 355 x 28 mm al retrotreno, con pinze a 6 pompanti.

Le raffinatezze riservate all'abitacolo, trasformato in ufficio mobile ad alta velocità, comprendono il computer portatile ospitato in sicurezza sotto il piano di carico del bagagliaio, collegato ad un display da 15,2" nel cielo della vettura che funge da monitor econtrollabile sia dai posti anteriori che da quelli posteriori. Una stampante a colori, l'accesso a internet via UMTS e la presenza di due prese USB 2.0 per i sedili posteriori consento il massimo di libertà in fatto di lavoro e svago con il PC, compreso l'ascolto di circa 5.000 brani MP3.

Autore:

Tag: Tuning , Mercedes-Benz , tuning


Top