dalla Home

Tuning

pubblicato il 8 settembre 2009

Porsche Cayenne Chopster by Mansory

Irriconoscibile, ma indimenticabile...

Porsche Cayenne Chopster by Mansory
Galleria fotografica - Porsche Cayenne Chopster by MansoryGalleria fotografica - Porsche Cayenne Chopster by Mansory
  • Porsche Cayenne Chopster by Mansory - anteprima 1
  • Porsche Cayenne Chopster by Mansory - anteprima 2
  • Porsche Cayenne Chopster by Mansory - anteprima 3
  • Porsche Cayenne Chopster by Mansory - anteprima 4
  • Porsche Cayenne Chopster by Mansory - anteprima 5
  • Porsche Cayenne Chopster by Mansory - anteprima 6

Se l'obbiettivo di Mansory era quello di rendere irriconoscibile la Porsche Cayenne, pare ci sia riuscito in pieno. Il famoso tuner svizzero ha modificato ogni singolo componente della carrozzeria e degli interni del SUV tedesco dando così vita alla Chopster.

La totalità della scocca è stata totalmente realizzata in fibra di carbonio. Il frontale è stato stravolto grazie all'uso di un inedito paraurti dalla forma appuntita che ingloba tre grandi prese d'aria, anche il resto dell'auto, come ad esempio il cofano e le fiancate, mostra nuove feritoie, mentre sul posteriore spicca un originale scarico a quattro vie. Gli interni non sono meno sbalorditivi: la pelle e la fibra di carbonio fanno da cornice alla nuova consolle centrale che domina completamente l'abitacolo, altro segno distintivo di questo mix di esagerazione sono sicuramente i quattro sedili racing e con il guscio costituito dal prezioso, resistente e leggero materiale. Pilota e passaggeri possono inoltre godere di numerosi gadget high tech come il sistema multimediali, il computer collegato ad internet schermi da 15 pollici e frigo bar.

La vettura più bassa di 80 mm e più larga di 60 mm ospita il motore sovralimentato della Cayenne profondamente elaborato dalla Factory elvetica, la quale a strappato al propulsore la bellezza di 710 CV e 665 Nm di coppia massima, in grado di muovere questo panzer a velocità superiori di 300 km/h. Ad imbrigliare l'esuberanza della Chopster ci pensano i freni da 420 x 40 mm all'anteriore e 375 x 30 mm dietro con pinze a 8 pistoncini davanti e 4 sul posteriore, che sbucano dagli enormi cerchi in lega a forma di elica da 23 pollici.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Tuning , Mercedes-Benz , tuning


Top