dalla Home

Attualità

pubblicato il 7 settembre 2009

L'auto americana è in saldo online

50 veicoli nuovi di una concessionaria fallita all'asta via web: è la prima volta in Italia

L'auto americana è in saldo online

Un lotto di 53 automobili, nuove e da immatricolare, che con al­tre 150 riempivano una con­cessionaria lombarda fallita, aprirà la strada ad un nuovo modo di acquistare online. L'idea è arrivata dalla sezione fallimentare del Tri­bunale di Milano che per la prima volta in Italia ha deciso di affiancare alle procedure tradi­zionali di acquisto da un fallimento quella telematica, che grazie alle potenzialità di Internet allargherà di molto la base dei possibili ac­quirenti e migliorerà anche la trasparenza.

Per partecipare all'asta bisogna collegarsi al sito www.tribunale-milano.net oppure a www.sivag.com, il portale della società concessionaria del Ministero della giustizia che gestisce le aste a Milano. Da qui basta accedere alla sezione "Vendite onli­ne", dove si trovano le offerte con la descrizione delle caratteri­stiche delle vetture e i prezzi base certifica­ti dai periti giudiziari. Deciso "l'affare", bisogna subi­to versare tramite carta di cre­dito o bonifico una cauzione e fare la propria offerta d'ac­quisto che è irrevocabile. La gara dura 15 giorni ed è sempre possibile se­guire online l'andamento del­la competizione, intervenire con nuove offerte e se vince un'altra persona la cauzione viene restituita.

Le offerte stanno già arrivando da ogni parte del mondo e online ci è finito di tutto, dalle berline alle station-wa­gon passando per i fuoristrada, SUV e supercar. Si fa notare ad esempio una Corvette che parte da 45.000 euro contro gli oltre 91.000 del listino, ma c'è anche una Cadillac CTS 3.6 V6 sport lu­xury full optional che si potrebbe portare a casa pagandola circa la metà del suo prezzo in concessionaria. Tra le auto che invece saranno messe in vendita nel prossimo lotto sono stati già annunciati dei veri e propri "regali": una Fiat Punto del 1995 a 50 euro o una Mercedes 280 SE che partirà da 430 euro. Peccato però che quest'ultima sia senza documenti.

Autore:

Tag: Attualità


Top