dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 7 settembre 2009

Hennessey studia l'aerodinamica della Venom GT

La super GT debutterà nel 2010

Hennessey studia l'aerodinamica della Venom GT
Galleria fotografica - Hennessey studia l'aerodinamica della Venom GT Galleria fotografica - Hennessey studia l'aerodinamica della Venom GT
  • Hennessey studia l\'aerodinamica della Venom GT  - anteprima 1
  • Hennessey studia l\'aerodinamica della Venom GT  - anteprima 2
  • Hennessey studia l\'aerodinamica della Venom GT  - anteprima 3
  • Hennessey studia l\'aerodinamica della Venom GT  - anteprima 4

Quando è stata annunciata un paio di anni fa l'arrivo della GT VENOM, una super sportiva da 1200 CV ideata dal tuner americano Hennessey Performance Engineering, i paragoni con la Bugatti Veyron furono quasi scontati. Uno degli argomenti maggiormente trattati dagli appassionati furono l'enorme potenza e l'aerodinamica di questa vettura in grado di farle ottenere prestazioni da fantascianza, almeno sulla carta.

Hennessey ha cercato di esplicare come si comporta l'auto aerodinamicamente tramite l'utilizzo di grafici al computer chiamati Fluido Dinamica Computazionale (CFD). Dalle immagini si può notare che l'ala posteriore regolabile agisce anche come un freno, mentre i calcoli al computer mostrano che la sportiva americana genera fino a 1,5 g in decelerazione. L'ottima aerodinamica, unita all'enorme potenza del V8 e al peso contenuto fanno schizzare l'auto, secondo il costruttore, da 0 a 320 km/h in 20 secondi netti e le fanno raggiungere l'incredibile velocità di 438 km/h. Per contenere le enormi performance, la Venom monta un impianto frenante carbonceramico a cui bastano solo 7 secondi per passare da 322 a 0 km/h.

Per il momento la GT Venom è stata ordinata da 3 persone e le prime consegne sono previste per 2010. A questo punto non resta aspettare che la fantascienza diventi realtà.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Prototipi e Concept , tuning


Top