dalla Home

Motorsport

pubblicato il 2 settembre 2009

F1: la crisi di Button

Il pilota inglese deve gestire la situazione

F1: la crisi di Button

Dopo aver iniziato la stagione da vero cannibale, vincendo sei gare nei primi 7 GP, Button manca dal podio dal mese di giugno, precisamente dal GP di Turchia ed ha visto assottigliarsi il suo vantaggio gara dopo gara. Adesso, con il compagno di squadra a 16 punti e Vettel a 19 punti vede i suoi inseguitori molto più vicini e deve concentrarsi per non commettere ulteriori passi falsi.

In Belgio, grazie alla ritrovata competitività della Ferrari ed alla prestazione della Force India ha potuto limitare i danni, ma già da Monza dovrà rimboccarsi le maniche e ritornare protagonista se vorrà scongiurare un finale di campionato al cardiopalma. D'altra parte Barrichello ultimamente ha fatto meglio di lui, ritrovando persino il gusto della vittoria, mentre Vettel ha dimostrato che intende lottare fino a che la matematica gli permetterà di farlo.

"C'è sempre molta pressione sui piloti - ha dichiarato Brawn - ma questa è una pressione che non ha mai avuto in precedenza. Deve abituarsi, ma controlla la situazione molto bene". Insomma, Button deve imparare a correre da leader e a ricoprire un ruolo che nelle stagioni precedenti non ha mai avuto.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1 , piloti


Top