dalla Home

Novità

pubblicato il 25 gennaio 2010

Citroen DS3

Una "fascinosa" francese divertente da guidare e ultra personalizzabile

Citroen DS3
Galleria fotografica - Le personalizzazioni della Citroen DS3Galleria fotografica - Le personalizzazioni della Citroen DS3
  • Le personalizzazioni della Citroen DS3 - anteprima 1
  • Le personalizzazioni della Citroen DS3 - anteprima 2
  • Le personalizzazioni della Citroen DS3 - anteprima 3
  • Le personalizzazioni della Citroen DS3 - anteprima 4
  • Le personalizzazioni della Citroen DS3 - anteprima 5
  • Le personalizzazioni della Citroen DS3 - anteprima 6

Sfiziosa da possedere, divertente da guidare. La nuova DS3 debutta in Italia con queste prerogative per molti versi rivoluzionarie in casa Citroen. E' la ricetta "DS", la nuova famiglia di modelli emozionali del "Double Chevron" che riportano alla ribalta un nome storico dell'automobilismo francese, sinonimo di innovazione e avanguardismo, per proporre oggi qualcosa che esce dagli schemi. La DS3 nello specifico mira ritagliarsi una fetta del segmento B-premium, quello delle compatte cittadine più ricercate, capaci di fare tendenza. Il mercato, per intenderci, inventato dalla MINI-BMW, alla quale la DS3 dichiara apertamente battaglia sfoggiando come armi un design originale, buone doti stradali e un listino prezzi più competitivo che in Italia parte da circa 14.500 euro.

NON E' UN REVIVAL
A dispetto del nome, la DS3 non fa il verso ad auto del passato. Basta dare uno sguardo alla carrozzeria per capire che il design non assomiglia a quello di nessun'altra Citroen. Il centro stile si è concesso un'unica citazione celebrativa della DS che fu: il montante centrale a forma di pinna. Un elemento di design, quest'ultimo, che sembra sostenere il tetto "flottant", così definito in virtù della forma e del colore che, contrastando con quello della carrozzeria, lo fa sembrare separato dal corpo vettura. Altro elemento caratterizzante sono le due fasce di LED verticali che incorniciano il frontale rendendo l'auto estremamente aggressiva oltre che subito riconoscibile. Meno particolare, ma comunque ben raccordato con il resto della vettura è il posteriore.

QUASI COUPE'
La DS3 ha una lunghezza di 3,95 metri, 1,71 m di larghezza e 1,46 m di altezza, misure che abbinate al diametro di sterzata di 10,2/10,4 metri garantiscono una buona mobilità urbana. Per quanto riguarda l'abitabilità Citroen dichiara 5 posti comodi, una previsione un pò ottimistica. Nella realtà si sta bene in 4, grazie al cruscotto caratterizzato da una struttura rialzata che offre più spazio alle gambe dei passeggeri anteriori, così come la conformazione dei sedili migliora lo spazio a disposizione dei passeggeri posteriori. Il bagagliaio da 285 litri si presenta invece come uno dei più ampi della categoria ed è coadiuvato da numerosi vani portaoggetti.

ULTRA-PERSONALIZZABILE
Un'auto di tendenza deve esser configurabile su misura del cliente. O almeno questo è quello che oggi pretende il mercato. E allora in Citroen si sono scatenati per mettere a punto un programma di personalizzazione definito di "co-design", inteso come partecipazione del cliente alla progettazione dell'auto. Il colore di tetto, carrozzeria, retrovisori, cerchi e coprimozzi può essere scelto dall'acquirente a piacimento, così come gli interni che presentano ben 8 varianti di finitura per la plancia, 7 pomelli del cambio e 3 tinte dei rivestimenti in pelle. Le combinazioni di colore scocca/tetto sono 38 in tutto, abbinabili a 12 tipi di cerchi in lega da 16 o 17 pollici. E poi ci sono gli adesivi che consentono di personalizzare ulteriormente il tetto; i temi stilistici disponibili sono quattro (Urban Tribe, Onde, Zebra e Pearl), ma ogni anno ne arriveranno di nuovi a mò di collezione stagionale e non è escluso il coinvolgimento di stilisti d'alta moda per la personalizzazione di qualche "special edition". Ovviamente tutto si paga a parte con supplementi che variano da 50 a 400 euro. Le variabili di personalizzazione di una DS3 sono talmente tante che un reparto della fabbrica Citroen di Poissy si è dovuto specializzare in quest'attività. E anche la rete di concessionari si è attrezzata di conseguenza dotandosi di un configuratore 3D con cui il cliente, affianco al venditore, potrà sbizzarrirsi nelle più fantasiose simulazioni di preventivo.

DA 92 A 155 CV
La Citroe DS3 è spinta da cinque motori, tutti Euro 5. Ci sono due diesel, HDi FAP da 112 e 92 CV con cambio manuale a 5 e 6 rapporti, e tre benzina, il 1.6 THP da 155 CV, il 1.6 VTi da 120 CV (anche con cambio automatico) e VTi 95 CV. Un sesto motore, l'HDi da 99 g/km di CO2, sarà disponibile a partire dal primo semestre del 2010. Inutile dire che il propulsore più in linea con lo spirito della DS3 è il benzina da 155 CV, un'unità ampliamente collaudata in seno al Gruppo PSA e in grado di appagare a dovere i sensi di chi siede al volante. A cominciare dal sound emesso dai terminali di scarico, sportivo al punto giusto e mai troppo invadente, grazie alla buona insonorizzazione dell'abitacolo. Il THP è piacevole da gestire nel traffico cittadino grazie alla coppia di 240 Nm disponibile dai bassi regimi che consente di avanzare in quarta o quinta marcia con un filo di gas. Ma diventa molto generoso quando si schiaccia il piede sull'acceleratore con uno scatto 0-100 km/h che, aldilà delle sensazioni, sulla carta viene coperto in appena 7,3 secondi. Al motore fa da compendio una dotazione telaistica con sospensioni pseudo-McPherson anteriori e a traversa deformabile posteriori, che contribuiscono alla precisione di guida, assieme al volante di diametro ridotto (363 mm) e al servosterzo appositamente calibrato per trasmettere un feeling sportivo.

PREZZI E ALLESTIMENTI
La gamma della Citroen DS3 prevede tre allestimenti, denominati "Chic", "So Chic" e "Sport Chic". Fermo restando un equipaggiamento di sicurezza che comprende ABS, ESC, ripartitore elettronico di frenata e 6 airbag, si parte dall'allestimento Chic riservato alla 1.4 VTi da 95 CV, deputata ad aprire il listino con i suoi 14.470 euro. Le sue dotazioni, essenzialmente dedicate al comfort dei passeggeri, comprendono fari fendinebbia, regolatore-limitatore di velocità, volante in pelle regolabile in altezza e profondità, sistema audio CD MP3 e presa AUX. La più accessoriata versione So Chic è disponibile per le motorizzazioni 1.6 VTi 120 CV, 1.6 VTi 120 CV cambio automatico e 1.6 HDi 92 CV FAP, con prezzi di 16.770 euro per la prima e di 17.870 euro per le ultime due. In questo allestimento la DS3 si riconosce per il tetto a due colori, i vetri posteriori oscurati, LED nelle prese d'aria e cerchi in lega da 16". La Sport Chic, come dice il nome, ha una caratterizzazione più sportiva, riservata alle potenti 1.6 Turbo THP 155 CV e 1.6 HDi 112 CV FAP. Con prezzi rispettivamente di 19.070 e 20.170 euro, la Sport Chic offre in più i sedili sportivi, lo spoiler con LED integrato, i cerchi in lega da 17" diamantati neri e il sistema HiFi con Connecting Box. Per tutte le DS3 è disponibile il sistema di navigazione MyWay che include un impianto audio CD mp3/WMA e connettività Bluetooth.

Galleria fotografica - Citroen DS3Galleria fotografica - Citroen DS3
  • Citroen DS3 - anteprima 1
  • Citroen DS3 - anteprima 2
  • Citroen DS3 - anteprima 3
  • Citroen DS3 - anteprima 4
  • Citroen DS3 - anteprima 5
  • Citroen DS3 - anteprima 6

Scheda Versione

Citroen DS3
Nome
DS3
Anno
2010 - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Novità , Citroen


Top