dalla Home

Motorsport

pubblicato il 18 agosto 2009

F1: la Renault appieda Piquet Jr

La seconda monoposto francese sarà affidata a Grosjean

F1: la Renault appieda Piquet Jr

Finisce a Valencia il rapporto di lavoro tra Piquet Jr e la Renault, una collaborazione infruttuosa che, nel 2009, non ha portato nessun punto mondiale nel team transalpino. Mai all'altezza dell'ingombrante compagno di squadra ed in rotta con Flavio Briatore, il pilota brasiliano lascia il posto dal prossimo GP d'Europa a Romain Grosjean.

Reduce da un buon inizio di stagione in GP2, dove ha conquistato due vittorie dall'inizio della stagione e si trova nelle prime posizioni nella classifica iridata, Grosjean, definito da Flavio Briatore un fenomeno, si è dimostrato molto felice per aver ricevuto dalla Renault l'occasione di pilotare una F1 fino alla fine del campionato. "Sono molto orgoglioso che la Renault mi abbia dato l'opportunità di diventare un pilota di F1 - ha affermato nuovo pilota del team francese - non vedo l'ora di guidare la R29 ed aiutare la squadra a raggiungere i migliori risultati possibili. E' un onore essere compagno di Fernando Alonso e fare il debutto accanto ad un pilota che ha vinto due campionati mondiali è una motivazione speciale".

Meno speciali sono le critiche che l'amareggiato Piquet Jr. ha riservato a Briatore: "non ha nessuna idea di come si conduca un team di Formula 1. Non mi prestava attenzione e non capiva nulla di ciò che occorreva al team. Era come sentire mia sorella parlare di auto e non sapeva nulla di ciò che stava accadendo in gara. Le uniche qualità positive che ha sono la grande amicizia con Bernie Ecclestone e le buone relazioni che mantiene con la Fia". Parole pesanti, che rendono l'idea di quanto si sia logorato nel tempo il rapporto tra il il pilota brasiliano e il team manager della Renault.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , Renault


Top