dalla Home

Motorsport

pubblicato il 4 agosto 2009

F1: la Williams si oppone al test di Schumi sulla F60

E' l'unico team a non concedere la deroga al regolamento

F1: la Williams si oppone al test di Schumi sulla F60

La F1 non fa sconti a nessuno, e a quanto pare nemmeno se ti chiami Michael Schumacher e hai vinto 7 titoli iridati hai la possibilità di provare la monoposto in un test privato. Infatti, non è suffciente il ritorno alle gare dopo un lungo periodo d'inattività del pilota più titolato della storia e neanche l'assenso del 99% dei team di F1: basta che una squadra non sia d'accordo e il permesso per un test straordinario viene annullato. E così, è stato determinante l'atteggiamento ostruzionistico della Williams a spegnere freddamente la speranza di vedere il campione tedesco sulla F60 prima del GP d'Europa.

La motivazione fornita dal team inglese per il suo comportamento poco cavalleresco ha riguardato la correttezza e la ferrea volontà di attenersi scrupolosamente a quanto scritto nel regolamento. Certo, la posizione di Frank Williams è apparsa decisamente poco diplomatica e priva di solidarietà sportiva, ma è perfettamente in linea con le norme che regolano la F1 di oggi. Però, per Schumi si sarebbe potuto chiudere un occhio evitando di trattarlo come un debuttante alle prime armi.

Adesso, sarà difficile vedere il tedesco inanellare giri veloci con la F60 prima delle prove libere del GP di Valencia, a meno che la Ferrari non organizzi un evento promozionale utilizzando, in base a quanto recita l'articolo 22.1 del regolamento di F1, i pneumatici messi a disposizione del fornitore designato. Comunque, seppure quest'ultima possibilità non andasse in porto, Scumacher non dispererà di sicuro, piuttosto troverà nuovi stimoli per vincere.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , Ferrari , formula 1 , piloti


Top