dalla Home

Motorsport

pubblicato il 3 agosto 2009

F1: firmato il patto della Concordia

Tregua fino al 2012 tra FIA e Fota

F1: firmato il patto della Concordia

La lotta politica tra la Federazione Internazionale dell'Automobile e l'Associazione dei Costruttori sembra essere arrivata ad una tregua fino al 2012 grazie alla firma del Patto della Concordia. Adesso sia l'organismo presieduto da Mosley che i team procederanno sulla stessa strada per altri 3 anni e a beneficiare del ritrovato equilibrio dovrebbe essere solamente la F1.

Il documento è fondamentale per i team che prenderanno parte alla prossima stagione e sancisce le regole per la suddivisione dei proventi commerciali. Ma non è tutto, il Consiglio Mondiale ha anche approvato delle norme sportive che saranno valide dal 2010 e sono state accettate sia dalla FIA che dai team. Inoltre, le squadre si sono prefisse di ridurre le spese entro il 2010: in pratica vorrebbero ritornare ad avere dei costi simili a quelli sostenuti all'inizio degli anni novanta. La speranza è che nella prossima stagione si torni ad assistere ad una F1 degna di questo nome, piena di duelli in pista e priva di scontri burocratici al di fuori dei circuiti.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1


Top