dalla Home

Curiosità

pubblicato il 30 luglio 2009

Ferrari 458 Italia: per Montezemolo è un tributo al Paese

Una vettura "bella e dalle prestazioni straordinarie"

Ferrari 458 Italia: per Montezemolo è un tributo al Paese
Galleria fotografica - Ferrari 458 ItaliaGalleria fotografica - Ferrari 458 Italia
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 1
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 2
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 3
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 4
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 5
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 6

Italia è un nome storico e importante che a partire dal V secolo a.C. indica quella penisola che dalle Alpi si allunga nel Mediterraneo e che fin dall'antichità ha attratto popoli evoluti come quello Greco, Fenicio ed Etrusco. L'Italia, dopo gli splendori Romani e il grande fervore artistico del Rinascimento, è anche la patria del bello, del buon gusto, dell'arte e dell'alto artigianato, come da ogni parte del mondo ci riconoscono. Ferrari sintetizza questi valori in uno dei marchi italiani più noti all'estero, sinonimo di sportività, tecnologia, eleganza e qualità di prodotto, valori che il Presidente Luca di Montezemolo vede racchiusi nella neonata Ferrari 458 Italia.

L'attribuzione di un nome così prestigioso e carico di significati è per Montezemolo un autentico tributo all'Italia e a quelle caratteristiche uniche che rendono "il lavoro, i prodotti italiani e l'intero Paese sinonimo di eccellenza, creatività e qualità nel mondo". La scelta di dedicare all'Italia la Ferrari 458 segue una recente tradizione di naming che dalla 550 Maranello del 1996 ha visto nascere modelli che portano nomi geografici di grande importanza nella storia del Costruttore emiliano: 360 Modena, 599 GTB Fiorano e California hanno ormai creato una sequenza onomastica interrotta solo da appellativi illustri come Enzo o Scaglietti. Come summa di ogni esperienza precedente nel campo delle auto sportive il Presidente della Ferrari ha detto di aver voluto dedicare all'Italia "una vettura bella, dalle prestazioni straordinarie e con un livello di innovazione mai raggiunto da nessuna Ferrari".

A puro titolo di curiosità vogliamo ricordare che nella storia dell'automobile il nome Italia è già stato utilizzato in passato su alcune vetture di scarsa diffusione, come l'americana Hudson Italia realizzata in 26 esemplari assieme alla Carrozzeria Touring fra il 1954 e il 1955 o la piacevole Triumph Italia 2000 Coupé disegnata da Michelotti, e realizzata da Vignale in 330 esemplari (1959-1963). Prima della Ferrari 458 Italia, l'ultima auto a portare il nome della nostra nazione è stata la Intermeccanica Italia, una sportiva con meccanica Ford Mustang pensata da Frank Reisner, disegnata da Franco Scaglione e prodotta nel nostro paese in circa 1.000 pezzi (coupé e convertibile) fra il 1967 e il 1972.

Ferrari 458 Italia

Il primo video della nuova berlinetta di Maranello: Ferrari 458 Italia

Autore:

Tag: Curiosità , Ferrari , VIP


Top