dalla Home

Accessori

pubblicato il 10 agosto 2009

Caro optional... ti tengo con me!

Ne escono sempre di nuovi, ma a quale non rinunceresti mai?

Caro optional... ti tengo con me!

Possono far lievitare il prezzo anche del 40% e cambiare radicalmente il volto dell'acquisto che stiamo per fare. Le liste degli optional sui listini delle Case si sono allungate moltissimo e ce n'è per tutti i gusti, da quello praticamente indispensabile all'orpello più modaiolo. Ci sono quelli per la sicurezza, sui quali sarebbe meglio non lesinare, come gli airbag che proteggono le diverse parti del corpo (come quelli laterali o per le ginocchia), i controlli elettronici della stabilità e della trazione, i sensori di superamento involontario della carreggiata o che ci avvertono di un veicolo che ci sta sorpassando, i fendinebbia, la frenata di emergenza automatica, il limitatore di velocità e il cruise control e tanti altri... E poi ci sono quelli per inquinare meno, come i filtri antiparticolato per i diesel, che saranno obbligatori con l'entrata della normativa Euro 5 o lo Start-Stop, che spegne il motore nelle fermate al semaforo o negli incolonnamenti, abbattendo sensibilmente, oltre alle emissioni, anche i consumi.

Ma il capitolo più ponderoso dei depliant informativi riguarda il comfort. Si fa di tutto per coccolare i passeggeri: dai sedili regolabili elettricamente all'ormai comune computer di bordo, dall'appoggiabraccio agli interni in rivestimento pregiato fino ai più esclusivi e costosi, come il cambio automatico, il navigatore satellitare, il climatizzatore automatico multizona con bocchette sparse ovunque al fine di garantire una perfetta diffusione della temperatura e i sensori e l'assistenza al parcheggio. Per attirare clienti si è sviluppato molto anche l'apparato dell'infotainment: impianti stereo sempre più potenti e con una maggiore interazione con l'utente, che può ascoltare brani dal lettore MP3 tramite presa USB o ausiliaria, hard-disk per memorizzare la musica preferita, lettori DVD e addirittura la connessione ad internet (pioniera in questo campo la BMW).

Altro capitolo importante sono quegli accessori che migliorano l'estetica: vernice metallizzata, cerchi in lega leggera (ora diffusi anche su modelli piccoli e senza troppe pretese), spoiler, minigonne e vetri fumé... Solo per citare i più comuni. Tuttavia la scelta rimane difficile: le liste interminabili degli optional ingolosiscono parecchio, ma fanno lievitare sensibilimente la spesa. Un'indagine di Nextplora vede dei capisaldi quasi irrinunciabili: l'83% degli intervistati ha l'autoradio e i vetri elettrici, l'80% ha la chiusura centralizzata. Il 70% ha l'airbag lato guida e il 68% ha il climatizzatore. L'antifurto, di qualsiasi tipo, sarebbe presente sul 46% delle vetture. Tra i dispositivi di sicurezza l'ESP, secondo la Bosch, è presente sul 51% delle nuove auto.

269 voti Sondaggio

A quale accessorio non rinunceresti mai?

Altro

  
25%

Sedili in pelle

  
4%

Fari direzionali

  
2%

Cruise Control attivo

  
7%

Sedili ventilati

  
2%

Tetto apribile

  
6%

Park Assist

  
4%

Sistema bluetooth

  
7%

Fari allo Xeno

  
12%

Navigatore satellitare integrato

  
9%

Cambio automatico

  
17%

 

Autore: Daniele Mancin

Tag: Accessori


Top