dalla Home

Curiosità

pubblicato il 16 agosto 2009

Pescara è la città "più educata" d'Italia

Stilata la Top Ten delle cittadine più tranquille per gli automobilisti

Pescara è la città "più educata" d'Italia

Un piccolo centro dove si respira, c'è rispetto per l'ambiente e la guida è più attenta. Questo è quello che la maggioranza degli italiani vuole secondo uno studio di "Marketing e Tv" che ha sondato le opinioni di un campione di 5.500 internauti di età compresa tra i 18 ed i 55 anni. Dalle loro risposte è stata stilata la classifica delle 10 città italiane più "educate", confrontando i risultati con le più recenti ricerche di Legambiente, della Facoltà di Scienze Statistiche dell'Università di Bologna e dal Centro Studi dell'Economist, Euromobility e Kyoto Club.

Roma, Milano, Napoli e Palermo non vengono neanche menzionate, mentre Pescara è la prima in classifica (9,25%), un traguardo confermato anche dal secondo Forum internazionale delle polizie locali (maggio 2009), dove la città abruzzese risultava tra le più tranquille per gli automobilisti per il basso numero di multe ricevute insieme a Brindisi e Foggia (ottava e nona nella classifica delle città più "educate"). Ad influire sulle scelte degli intervistati, sono stati il rispetto per l'ambiente, una guida attenta e controllata e l'assenza di stress. In particolare, l'attenzione è ricaduta sugli "atteggiamenti al volante" e in testa alle preferenze si sono piazzti la velocità controllata e i parcheggi regolari. Suonare il clacson non è tra le scelte più popolari, come invece dare la precedenza ai pedoni.

La seconda posizione è stata ottenuta da Otranto (8,41%), che il quotidiano britannico Independent definisce "la città italiana dove si guida meglio". In terza posizione c'è Parma (8,28%), la città più "eco-mobile" d'Italia come emerso dal rapporto "Mobilità sostenibile in Italia". Inoltre, secondo lo stesso studio, proprio l'Emilia Romagna sarebbe la regione più attenta all'ambiente; un dato confermato dalle scelte del campione che hanno votato anche Riccione (quinta con il 7,05%) tra le città più "educate". E se Taormina (7,15%) è per il Times "la città più bella e romantica della Sicilia, dove se non ti innamori non ti innamori più" e per gli intervistati la quarta città più "educata", è al sesto posto Alghero (6,23%), dove per lo spagnolo El Pais "è estate tutto l'anno e le spiagge sono le più pulite". La settima posizione è occupata dalla guida attenta e rispettosa di Capri (5,82%), mentre a difendere l'onore della Toscana ci pensa Grosseto (4,48%), in contro tendenza rispetto a Firenze, la città più multata d'Italia nell'ultimo anno (secondo Forum internazionale delle polizie locali).

E se gli italiani sono sempre più attenti a quelle caratteristiche che rendono le città "Educate", il resto del mondo non è da meno e propone iniziative sempre nuove e originali per migliorare anche i grandi centri urbani. Da un monitoraggio effettuato sulla stampa estera ne emerge una singolare classifica che riunisce le cinque iniziative più apprezzate dai giornalisti internazionali. A conquistare il primato è la creativa idea americana "Drive Nice Day", una giornata dedicata alla sensibilizzazione per una guida sicura e responsabile a Seattle. Al secondo posto c'è Denver con le "Giornate dell'Eco Driving" (due aziende private, dopo aver stimato di poter risparmiare il 20% del carburante e ridurre le emissioni di CO2 grazie ad una guida più attenta, hanno coinvolto il comune per convincere gli autisti a seguire poche regole base: mantenere bassa la velocità, accelerare con gradualità, andare a motore spento quando possibile e adeguare la velocità per minimizzare la necessità di fermarsi).

Il terzo posto è tutto italiano con la romagnola Riccione, che per il terzo anno consecutivo è partner di Lancia nell'iniziativa che coinvolge tutta la città: "Ryccione Vyp - No Stress Zone", grazie a cui le auto dei turisti restano parcheggiate per essere sostituite da 60 Lancia Ypsilon della gamma Eco Chic per evitare lo stress alla guida e ridurre l'inquinamento generato da un traffico caotico. E se Monaco raggiunge il quarto posto con "Denk dran. Halt an!" ("Pensaci bene. Fermati"), con oltre 1.500 cittadini fermi ai semafori che consigliano agli autisti di rallentare (Die Welt), Parigi chiude la classifica con l'iniziativa del "Cartellino Giallo", per la quale sono gli stessi pedoni a poter "ammonire" i guidatori indisciplinati.

199 voti Sondaggio

Quale città è la più tranquilla secondo te?

Altro

  
10%

Grosseto

  
7%

Foggia

  
5%

Brindisi

  
2%

Capri

  
4%

Alghero

  
3%

Riccione

  
3%

Taormina

  
3%

Parma

  
6%

Otranto

  
3%

Pescara

  
50%

 

Autore:

Tag: Curiosità


Top