dalla Home

Motorsport

pubblicato il 24 luglio 2009

F1: Raikkonen è ottimista

L'Hungaroring è molto simile a Monaco

F1: Raikkonen è ottimista

La F1 si appresta a mettere in scena il decimo GP stagionale con la Ferrari, ormai terza forza in campo, che appare fiduciosama non sottovaluta le potenzialità dei propri avversari. In Ungheriasi correrà su un tracciato dalle caratteristiche molto simili a quella di Montecarlo e Raikkonen non nasconde mire da podio.

"Quest'anno siamo saliti sul podio a Monaco e questo è il nostro obiettivo a Budapest: lì fummo in grado di lottare fino all'ultimo per la pole position e, se ci fossimo riusciti, credo che la gara avrebbe preso tutt'altra piega. Ci riproveremo anche in Ungheria ma sarà difficile. La F60 dovrebbe adattarsi bene alle caratteristiche del tracciato ma sappiamo che tutti gli altri team hanno sviluppato considerevolmente la macchina dopo la gara di Monaco quindi la concorrenza sarà fortissima: ne capiremo di più a partire da venerdì mattina dopo le prove libere".

La speranze per la Squadra Corse di Maranello e per i tifosi è che le qualifiche vedano "le rosse" nelle prime posizioni per non correre il rischio di rimanere nel gruppo durante le fasi iniziali della gara. "Il risultato delle qualifiche è davvero importante a Budapest, in quanto i sorpassi sono ancor più difficili del solito: se non si è nelle prime file, il rischio è quello di trasformare la gara in un lungo pomeriggio di sudore e fatica, senza speranze di fare un bel risultato".

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1


Top