dalla Home

Motorsport

pubblicato il 20 luglio 2009

F1: Todt si candida ufficialmente alla presidenza FIA

Il francese dovrà sconfiggere la concorrenza di Vatanen

F1: Todt si candida ufficialmente alla presidenza FIA

In seguito alla scelta di Mosley di non riproporre la sua candidatura al vertice della FIA, scendono in campo in via ufficiale i possibili sostituti. Tra questi spiccano i nomi di Ari Vatanen e di Jean Todt. Il francese, ex Team Principal della Ferrari, sostenuto dal Presidente uscente appare determinato e, in base alle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi, si sente pronto a ricoprire un ruolo tanto prestigioso quanto delicato.

"Dopo la decisione di Max Mosley di non ricandidarsi alla presidenza e la manifestazione di sostegno alla mia candidatura, ho scritto ai componenti della Fia per confermare la mia volontà di candidarmi alla presidenza". Parole che lasciano trasparire una certa sicurezza e una giusta dose di cavalleria nei confronti di Mosley, il quale viene chiamato in causa anche in altre dichiarazioni relative ad un futuro operato del francese all'interno della FIA. "E' mia intenzione continuare ed espandere il lavoro avviato da Mosley".

Todt inoltre, ha già in mente una squadra per dirigere la Federazione che potrebbe avere come vicepresidenti il neozelandese Brian Gibbons e Graham Stoker e, per la presidenza del senato Fia, lo statunitense Nick Craw. Ovviamente, Ari Vatanen non starà a guardare e, come antagonista di rilievo, cercherà di imporsi il 23 ottobre, giorno delle elezioni, portando avanti i suoi proclami di rinnovamento. "È tempo di un grosso cambiamento nella Fia, voglio essere eletto per riportare la trasparenza e la tranquillità che questo organismo necessita per difendere lo sport che rappresentiamo".

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1 , VIP , piloti


Top