dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 3 agosto 2009

L'Allenza Renault-Nissan investe nella produzione di batterie a litio

Firmati due accordi con il Regno Unito e il Portogallo

L'Allenza Renault-Nissan investe nella produzione di batterie a litio

L'Alleanza Renault-Nissan ha annunciato la realizzazioni di due impianti per la produzione di batterie agli ioni di litio per automobili, in collaborazione con i governi del Portogallo e del Regno Unito. La produzione su larga scala delle batterie al litio - tecnologia fondamentale per la produzione di massa di veicoli elettrici - avverrà nei due paesi europei grazie anche all'assistenza finanziaria dei rispettivi governi.

I finanziamenti economici che i due stati europei elargiranno per questo progetto avrà un effetto benefico sull'economia dei rispettivi paesi, perchè creeranno nuovi posti di lavoro e attireranno investimenti esteri. Inoltre verranno coinvolte le istituzioni locali, le università e le scuole per favorire l'innovazione e accelerare la crescita delle imprese in questo importante settore "ecologico". Nella Gran Bretagna la produzione delle batterie a litio sarà ubicata negli impianti Nissan di Sunderland nel nord est dell'Inghilterra, dove nel marzo l'Alleanza scorso aveva firmato un memorandum d'intesa con l'agenzia di sviluppo regionale One North East. In Portogallo sono stati individuati numerosi possibili siti dove produrre le batterie, ma la selezione finale verrà annunciata in una data successiva.

Questi accordi sottolineano il forte impegno del gruppo franco-giapponese verso una mobilità a impatto zero, passato dalla firma di numerosi accordi importanti, come quelli siglati in Israele, Danimarca, Principato di Monaco, Svizzera, Yokohama e la Contea di Sonoma nella California settentrionale, per citarne alcuni. L'obiettivo finale sarà la commercializzazione di massa di veicoli elettrici in Europa e nel resto del mondo entro il 2012.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Mercato , mobilità sostenibile


Top