dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 luglio 2009

L'auto elettrica è la priorità di Magna

Il Gruppo in trattativa per Opel vuole punta sulle energie alternative

L'auto elettrica è la priorità di Magna

L'auto elettrica è ormai un "must" di ogni Costruttore. Avviarne la produzione di serie entro il 2012 è il nuovo obiettivo anche della Magna, che sarebbe già pronta a costruire uno stabilimento ad hoc in Canada. Secondo Frank Stronach, presidente del gruppo austro-canadese ancora in trattativa per l'acquisizione di Opel, l'auto elettrica e ibrida sono il futuro della mobilità e tra meno di sei anni rappresenteranno insieme il 15% del mercato automobilistico mondiale.

Una porzione significativa che, secondo le stime dello stesso Stronach, è destinata ad aumentare fino a quota 30% entro il 2021. Per questo la Magna sta investendo 150 milioni di dollari nel progetto dell'auto a impatto zero ed ha già avviato dei colloqui con l'amministrazione canadese per ricevere eventuali sovvenzione governative. L'obiettivo è quello di realizzare un'auto capace di percorrere 100 miglia (160 Km circa) con una sola ricarica, sfidando concorrenti come Renault-Nissan, Mitsubishi, Tata, Pininfarina, Volkswagen, Daimler e molti altri.

Autore:

Tag: Mercato , auto elettrica


Top