dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 15 luglio 2009

Nuovo Codice della Strada: l'accordo non c'è

Rinviato a martedì il voto alla Camera. C'è tensione nella maggioranza

Nuovo Codice della Strada: l'accordo non c'è

La data di nascita del Nuovo Codice della Strada è slittata di almeno un mese. E' questa la conseguenza più immediata e certa per il mancato accordo alla Camera sul voto del disegno di legge che modifica in 60 punti l'attuale blocco di norme. L'approvazione del testo in commissione Trasporti è scivolata almeno a martedì e dunque il provvedimento rischia, dovendo essere approvato ancora dal Senato, di essere convertito in legge non prima di settembre. In particolare i nodi da sciogliere sarebbero due: la riforma del ricorso al giudice di pace e l'introduzione dei narcotest durante i controlli delle forze dell'ordine.

Difficile trovare un parere unanime anche sulla quesione dell'alcol dopo le 2 di notte. L'emendamento della Lega al testo unificato sulla sicurezza stradale che delegava ai sindaci la decisione sull'orario, modificando una norma fortemente voluta dal sottosegretario alla Famiglia Carlo Giovanardi per limitare le vittime per guida in stato di ebbrezza all'uscita dei locali, è stato respinto. E questo ha creato qualche incrinatura all'interno della maggioranza. La Lega ha accusato il Pdl di aver "fatto marcia indietro" ed è subito arrivata la replica di Giovanardi che ha definito "davvero incomprensibile l'accanimento con il quale alcuni deputati della Lega portano avanti una crociata a favore del consumo di alcool nei pubblici esercizi, nel cuore della notte fin oltre l'alba, nelle ore maggiormente a rischio di incidenti".

Autore:

Tag: Attualità , codice della strada , sicurezza stradale


Top