dalla Home

Motorsport

pubblicato il 15 luglio 2009

Turismo di serie: il nuovo campionato è atteso per il 2010

Si correrà con vetture dal motore non elaborato

Turismo di serie: il nuovo campionato è atteso per il 2010

Un campionato pensato per ridurre al minimo i costi allo scopo di consentire agli appassionati di scendere in pista con vetture simili a quelle di serie. E' questa la ricetta di Sergio Peroni, promoter di categorie interessanti come l'Etcs, per il Turismo di serie. Si tratta di un'idea innovativa, basata sulla serie VLN tedesca, e pensata per garantire spettacolo ed equilibrio in pista. Il nuovo campionato, che dovrebbe partire nel 2010, si correrà con vetture che avranno un limite di cilindrata di 2 litri.

Non ci saranno le classi consuete e le protagoniste a quattro ruote verranno inserite in gruppi d'appartenenza in base al rapporto peso/potenza. Un esempio, la MINI John Cooper Works, che dispone di 211 CV e pesa 1.130 kg, militerà nella classe 1, quella che annovera le vetture fino ad 8,00 kg/CV, mentre la Opel Corsa 1.4 16V, che eroga 90 CV ed ha un peso di 1.080 kg, farà parte della classe 4, l'ultima riservata alle vetture a benzina, nella quale correranno auto da oltre 12 kg/CV. Sono previsti anche due raggruppamenti per le auto diesel per accontentare anche chi preferisce gareggiare con le vetture a gasolio.

Gli unici interventi accettati per adattare le auto alla pista riguardano l'assetto e gli apparati di sicurezza, mentre motore, freni, cambio e differenziale debbono rimanere necessariamente quelli di serie. Un'idea geniale, che consente di verificare cosa sono capaci di fare in pista la maggior parte delle vetture che circolano sulle nostre strade. Inoltre, visto che si potrà scendere in pista con qualsiasi modello costruito dopo il primo gennaio 2005, è possibile comprare un buon usato con prezzi ragionevoli, oppure scegliere tra le km0. Un modo intelligente per iniziare a risparmiare prima ancora di iscriversi al campionato.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport


Top