dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 10 luglio 2009

GEM e4 è l'elettrica simbolo del G8

Ecco i 5 CV che hanno mosso i grandi del mondo

GEM e4 è l'elettrica simbolo del G8
Galleria fotografica - GEM veicoli elettriciGalleria fotografica - GEM veicoli elettrici
  • GEM veicoli elettrici - anteprima 1
  • GEM veicoli elettrici - anteprima 2
  • GEM veicoli elettrici - anteprima 3
  • GEM veicoli elettrici - anteprima 4
  • GEM veicoli elettrici - anteprima 5
  • GEM veicoli elettrici - anteprima 6

Dalla collaborazione fra Fiat Group e Chrysler Group è nata la possibilità di offrire ai partecipanti al G8 de L'Aquila una piccola flotta di 33 veicoli elettrici GEM e4, divenuti in pochi giorni uno dei simboli del summit che si svolge nel capoluogo abruzzese. Berlusconi, Obama e tutti gli altri capi di stato hanno sfruttato ampiamente le possibilità di trasporto offerte dalla minuscola GEM e4, una sorta di vetturetta da golf evoluta per marciare su strada. Muovendosi all'interno della Scuola sottuficiali delle Guardia di finanza di Coppito dove si svolge uno dei più importanti vertici internazionali è possibile incrociare uno dei veicoli appositamente realizzati per il G8 dall'americana Global Electric Motorcars, parte di Chrysler Group LLC, e assistiti da Geo Europa, distributore italiano del marchio.

Questi mezzi elettrico plug-in a bassa velocità che in America vengono definiti "Veicoli Elettrici di Quartiere" ("Neighborhood Electric Vehicle" o NEV) hanno ormai una diffusione mondiale e la sola GEM ne ha venduti 40.000 negli ultimi 11 anni. Con una velocità massima di 40 km/h la gamma GEM è ammessa alla circolazione stradale in molti paesi del mondo, compresa l'Italia dove è possibile utilizzare la GEM e2 come una vetturetta senza patente (e quindi con il patentino dai 14 anni in su) o come un motociclo da guidare con patente A e 16 anni minimi per la GEM e4. Oltre al vantaggio di avere emissioni pari a zero, la GEM e4, come tutte le altre GEM a listino, ha un consumo medio di energia elettrica pari a 1,5 litri di benzina ogni 100 km.

L'autonomia massima con una carica completa è di circa 50 chilometri e i tempi per ricaricare le 6 batterie collegandosi ad una normale presa elettrica a 220 volt vanno dalle 7 alle 8 ore. La versione e2 è quella di ingresso, con carrozzeria biposto e un motore elettrico General Electric da circa 5 CV. Il prezzo nel nostro paese della e2 supera di poco gli 11.000 euro e fa da base alla e4 (quella del G8) a quattro posti che costa circa 14.000 euro. Oltre a queste due versioni per il solo trasporto persone c'è poi la eS che combina anche un piccolo cassone posteriore per il trasporto merci e la eL-XD a passo lungo e cassone esteso che ha una portata massima di 1.361 kg. Per chi volesse è anche disponibile l'allestimento a 6 posti denominato e6, il top della gamma con i suoi 18.900 euro di listino.

Autore:

Tag: Curiosità , mobilità sostenibile


Top