dalla Home

Motorsport

pubblicato il 9 luglio 2009

F1: è ancora guerra tra FIA e Fota

Riprendono le ostilità tra la Federazione e i Costruttori

F1: è ancora guerra tra FIA e Fota

Dopo una tregua durata appena due settimane, la FIA e la Fota tornano ad affrontarsi a viso aperto sui regolamenti della prossima stagione nel meeting di Nurburgring e gli accordi raggiunti in precedenza sembrano solamente un lontano ricordo. Così, torna in auge l'idea di un mondiale alternativo e ancora una volta la diatriba tra la Federazione e l'Associazione dei Costruttori ruba la scena ai veri protagonisti della F1: i team e i piloti.

A quanto pare, durante l'incontro i team della Fota si sarebbero sentiti dire dal rappresentante della Fia, Charlie Whithing, di non aver diritto di voto sui regolamenti tecnici del 2010 in quanto non risultano tra le squadre iscritte al prossimo campionato. Un'affermazione che ha spinto i rappresentanti della Fota ad abbandonare la riunione con atteggiamento sdegnato.

Alla luce dei fatti la FIA è stata artefice di un clamoroso dietrofront ed ha ripudiato gli accordi presi il 24 giugno, quando aveva accettato i team della Fota nella lista del mondiale 2010 e aveva concordato, per le prossime stagioni, un regolamento tecnico uguale a quello attualmente in vigore. Si tratta di un atteggiamento quanto meno discutibile, che susciterà un'ulteriore diffidenza nei Costruttori e getterà una dannosa incertezza sul mondiale del prossimo anno.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport


Top