dalla Home

Motorsport

pubblicato il 6 luglio 2009

Wtcc: gara movimentata a Porto

Tanti incidenti sul circuito cittadino che ha visto le vittorie di Tarquini e Farfus

Wtcc: gara movimentata a Porto
Galleria fotografica - Wtcc: gara movimentata a Porto Galleria fotografica - Wtcc: gara movimentata a Porto
  • Wtcc: gara movimentata a Porto  - anteprima 1
  • Wtcc: gara movimentata a Porto  - anteprima 2
  • Wtcc: gara movimentata a Porto  - anteprima 3
  • Wtcc: gara movimentata a Porto  - anteprima 4
  • Wtcc: gara movimentata a Porto  - anteprima 5
  • Wtcc: gara movimentata a Porto  - anteprima 6

Nella tappa di Porto il Wtcc ha offerto il consueto spettacolo amplificato dalle difficoltà imposte da un tracciato cittadino, privo di vie di fuga, che non ha concesso ai piloti alcun margine d'errore. Così, non sono mancate le toccate e gli incidenti veri e propri che hanno reso più incerto l'esito delle due gare vinte, rispettivamente, da Tarquini e Farfus.

Nella prima manche, il pilota abruzzese della Seat è partito dalla pole, ma è stato costretto a fermarsi già dal primo giro a causa dei numerosi incidenti che hanno suggerito al direttore di gara ad interrompere la competizione. Infatti, l'incidente di Hernandez in partenza e la successiva carambola innescata da Farfus ad inizio gara, hanno bloccato l'intera carreggiata lasciando numerosi detriti in pista. Dopo una sosta di circa mezz'ora si riparte con Tarquini al comando, seguito da Huff con la Chevrolet Cruze e Yvan Muller con l'altra Seat Leon. L'agonismo è mitigato dagli scontri avvenuti in precedenza e le posizioni di vertice rimangono invariate fino alla bandiera a scacchi. Dietro i primi si assiste al gioco di squadra firmato BMW che vede Priaux e Muller rallentare nel corso dell'ultimo giro per consentire a Farfus di guadagnare un punto mondiale e di partire in pole nella seconda manche.

In gara-2 Farfus, scattato in prima posizione per via della griglia di partenza invertita, prende un piccolo margine su Rydell e Gene, entrambi al volante di una Seat. La corsa viene rallentata dall'ingresso della safety-car, chiamata in causa in seguito agli scontri tra Tarquini e Larini e tra Bennani e Tom Boardman. Un altro contatto tra Franz Engstler (Bmw) e Alain Menu (Chevrolet) costringe gli organizzatori ad interrompere la gara all'undicesimo giro. Al rientro in pista Farfus aumenta il suo vantaggio, mentre la Seat, come la BMW in gara-1, attua un gioco di squadra favorendo Yvan Muller che risale in seconda posizione sopravanzando Gene e Rydell. Si determina così, l'ordine d'arrivo della seconda manche.

Dopo le prove di Porto la classifica generale vede in prima posizione Yvan Muller (Seat) con 80 punti, seguito dal nostro Gabriele Tarquini con 66 punti e da Augusto Farfus con 65 punti.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , wtcc


Top