dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 3 luglio 2009

Gli USA aumentano le scorte di carburante per l'Indipendence Day

Ma i consumi sono in calo. Il petrolio costa troppo

Gli USA aumentano le scorte di carburante per l'Indipendence Day

Il 4 luglio è per gli americani un giorno di festa importante: non si lavora e possibilmente si viaggia. Ma quest'anno la ricorrenza rischia di non far girare l'economia come sempre, almeno per quanto riguarda la spesa legata alle quattro ruote. In vista della celebrazione, gli USA hanno aumentato le scorte di carburante, ma gli automobilisti ne stanno consumando sempre meno e, contrariamente alle tendenze stagionali, continuano a lasciare sempre di più l'auto in garage.

La settimana scorsa gli acquisti di benzina sono crollati a 9.053 milioni di barili al giorno, contro i 9,13 della settimana precedente; i dati sono stati forniti dall'Energy Information Administration (Eia) ed hanno lasciato a bocca aperta anche gli analisti. Eppure stavolta le scorte sono state aumentate in misura imponente e per la 14esima settimana consecutiva: +2,3 milioni di barili nel caso delle benzine e +2,9%mb per i distillati; rialzi superiori alle previsioni dell'American Petroleum Institute (Api). Le scorte di greggio sono invece diminuite, mentre le quotazioni a Wall Street, subito dopo le statistiche dell'Eia, hanno invertito la tendenza al rialzo ed hanno chiuso in ribasso dello 0,8% a 69,31 dollari al barile.

Autore:

Tag: Mercato , carburanti


Top