dalla Home

Tuning

pubblicato il 1 luglio 2009

Jaguar XKR Goodwood

In arrivo una versione speciale in onore dello storico circuito inglese

Jaguar XKR Goodwood
Galleria fotografica - Jaguar XKR GoodwoodGalleria fotografica - Jaguar XKR Goodwood
  • Jaguar XKR Goodwood - anteprima 1
  • Jaguar XKR Goodwood - anteprima 2
  • Jaguar XKR Goodwood - anteprima 3
  • Jaguar XKR Goodwood - anteprima 4
  • Jaguar XKR Goodwood - anteprima 5
  • Jaguar XKR Goodwood - anteprima 6

La Jaguar, casa automobilisticha con una lunga tradizione nelle corse, ha annunciato una nuova versione della sua coupè XKR per celebrare lo storico circuito inglese di Goodwood.

Questa serie speciale, costruita in pochissimi esemplari, sarà disponibile unicamente nella livrea Lime-Green. L'estetica sarà caratterizzata da dettagli color grafite satinato abbinati da cerchi speciali dal design specifico da 21 pollici, mentre gli interni saranno impreziositi da materiali pregiati e da dettagli di forte richiamo alle competizioni.
Meccanicamente il potente V8 da 5.0 litri sovralimentato sprigionerà più dei 500 CV attuali e godrà di un nuovo sistema di scarico più performante e dal sound molto coinvolgente.

La vettura sarà presentata a settembre dall'ingegnere Capo della Jaguar Mike Cross in occasione del Goodwood Revival, una manifestazione di tre giorni che ospita ogni tipo di auto e di moto che hanno partecipato alle competizioni che si sono tenute su questo circuito nel periodo d'oro che va dal 1948 al 1966.

Jaguar onorerà la sua presenza con un parterre di vetture d'eccezione che hanno fatto parte della sua storia. Si parte dalla Type-D del 1957 vittoriosa alla 24 Ore di Le Mans. Questo esemplare vinse la 12 Ore di Reims del '56 con Duncan Hamilton e Ivor Bueb, nello stesso anno, si presentò a Le Mans con Mike Hawthorn e Bueb arrivando sesta assoluta. La stessa coppia, a Reims l'anno dopo arrivò terza assoluta. Ci sarà anche un'altra mattatrice della 24 francese: si tratta di una Type-C l'auto che ha regalato al marchio britannico, dopo il 12° posto assoluto nel 1950 ottenuto con una XK120, la prima vittoria assoluta. Tra i prototipi spiccano la XJ13, un prototipo degli anni'60 con motore V12 e oltre 500 Cv, mai utilizzato in gara e la Jaguar XFR Bonneville una Jaguar XF "quasi" stradale che, lo scorso gennaio, ha ottenuto sul Gran Lago salato un importante record di velocità: 225.675 miglia orarie (363,178 km/h) guidata da Paul Gentilozzi di Rocketsports Racing.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Tuning , Jaguar , serie speciali


Top