dalla Home

Curiosità

pubblicato il 2 luglio 2009

La spina SAE J1772 potrebbe diventare lo standard mondiale

I test la definiscono sicura e affidabile nel tempo

La spina SAE J1772 potrebbe diventare lo standard mondiale

La definizione di uno standard internazionale per la forma e le caratteristiche tecniche delle spine elettriche destinate a ricaricare le batterie delle vetture plug-in nel prossimo futuro passa al momento attraverso due strade. C'è l'approccio europeo che vedeva fino a poco tempo fa un accordo di massima fra costruttori e fornitori di energia elettrica su un determinato tipo di contatto elettrico e c'è l'americana SAE che spinge invece sul suo standard J1772 sviluppato in collaborazione con l'istituto di ricerca automobilistica giapponese.

Un punto a favore della tipologia di spina elettrica sviluppata dall'ente di normazione in campo automobilistico con sede negli USA (SAE International) arriva dall'esito positivo dei lunghi test eseguiti dalla Underwriters Laboratories che certificano la sicurezza, la funzionalità e l'affidabilità nel tempo del connettore a 5 pin studiato dal colosso giapponese Yazaki e denominato SAE J1772. La speciale presa elettrica fornisce energia elettrica per la ricarica, comunicazione bilaterale e si è dimostrata in grado di sopportare almeno 10.000 cicli di connessione/disconnessione.

Per conoscere il futuro della presa elettrica SAE J1772 e sapere se potrà prevalere sui prototipi europei nella gara alla standardizzazione mondiale delle connessioni elettriche per vetture plug-in occorre pazientare ancora fino a luglio, quando il nuovo standard sarà messo ai voti e giudicato dai 121.000 ingegneri e tecnici dell'automobile membri del SAE.

Autore:

Tag: Curiosità , auto elettrica


Top