dalla Home

Mercato

pubblicato il 26 giugno 2009

La Spark si farà a Orion

La GM salverà lo stabilimento a nord di Detroit per produrvi la nuova piccola Chevrolet

La Spark si farà a Orion

General Motors ha deciso: sarà lo stabilimento di Orion, nello stato del Michigan, a ospitare la produzione della sua piccola per gli USA. La cittadina, che si trova a 39 miglia a nord di Detroit, ha vinto la concorrenza degli stabilimenti nel Wisconsin e nel Tennessee, e qui entro il 2009 comincerà la produzione della Chevrolet Spark (quella che per noi sarà la sostituta della Matiz) per un volume previsto di 160mila unità annue.

Per aggiudicarsi tale assegnazione lo Stato del Michigan e il comune di Orion hanno offerto ponti d'oro, nel verso senso della parola, fatti di un'intensa attività di lobbying con rilanci e controproposte per salvare uno stabilimento che, nel piano consegnato da GM al governo, era destinato alla chiusura. Basta dire che sono state eliminate le tasse di industrializzazione per 25 anni per un risparmio che è stimato in oltre 100 milioni di dollari e GM, qualora decidesse di allargare l'impianto, avrebbe un abbattimento delle tasse del 50%. A Orion ci sono 3.400 persone, tra assunti e temporanei, e si producevano Chevrolet Malibu e la G6 di Buick, marchio destinato a morire nel piano di ristrutturazione di GM. La prospettiva di perdere i 2,7 milioni di tasse che la presenza dello stabilimento genera annualmente ha mobilitato le autorità locali.

Intanto la dismissione del marcio Buick continua anche altrove con l'annuncio della chiusura da agosto dello stabilimento di Fremont in California dove viene prodotta la Vibe, gemella della Toyota Matrix. Il progetto rientrava nella NUMMI, la joint-venture che GM aveva stabilito con le Tre Ellissi per portare al proprio interno i sistemi produttivi e i metodi dell'industria nipponica. Ora, occorrerà vedere tra Toyota e GM il destino di NUMMI e di quest'altro stabilimento.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , General Motors , produzione


Top