dalla Home

Mercato

pubblicato il 24 giugno 2009

Karmann chiude i battenti

Una decisione "inevitabile" che lascia a casa 2.240 lavoratori tedeschi

Karmann chiude i battenti

Dopo 107 anni di attività e oltre 3 milioni di cabrio costruite la storica carrozzeria Karmann chiude le linee produttive tedesche per insolvenza. La Karmann, nota per la sua pluriennale collaborazione con Volkswagen e altri costruttori tedeschi per la realizzazione di vetture cabrio e sportive segue quindi la sorte toccata a prestigiose carrozzerie come Bertone, costrette a rivedere al ribasso i propri piani industriali.

Dopo aver assemblato l'ultima vettura lunedì scorso, una Mercedes CLK, lo stabilimento Karmann ha cessato la produzione con una decisione definita e "improrogabile" dall'amministratore Ottmar Hermann, il quale aggiunge che "le strategie produttive dei vari costruttori automobilistici sono cambiate" e che solo una ristrutturazione dell'azienda potrebbe salvare il marchio Karmann.

Nel frattempo 2.240 lavoratori dello stabilimento tedesco si trovano senza impiego, avendo ricevuto la lettera di licenziamento e non potendo contare su alcun tipo di ammortizzatore sociale. L'azienda si è limitata a dichiarare che non esistono fondi per finanziare cassa integrazione o ulteriori stipendi e forse neppure per pagare il previsto periodo di preavviso.

L'unica speranza per far sì che il marchio Karmann non sparisca dalla storia dell'automobile è quella di concentrare la produzione sulla fornitura a terzi di componenti singoli e moduli preassemblati per la realizzazione di vetture scoperte, settore in cui il carrozziere tedesco ha una esperienza seconda a nessuno. ancora ignota è la sorte degli altri stabilimenti Kermann presenti negli Stati Uniti, Messico, Portogallo e Brasile.

Dopo l'interruzione delle linee produttive per Audi A4 e Mercedes CLK cabriolet, rimangono ora dubbi sulla continuità produttiva delle capote di Bentley Continental GTC convertibile, BMW Seria 1 cabrio, VW New Beetle Cabriolet, Ford Mustang convertible e i telai di Mercedes-Benz SLK e Spyker C8 Spyder.

Autore:

Tag: Mercato , lavoro


Top